22:49 15 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
140
Seguici su

Con l'evento "Accendi Loiano" i piccoli commercianti dell'Appennino bolognese hanno lanciato una sottoforma di cashback fatto in casa, con una raccolta bollini per chi spende negli esercizi commerciali locali.

Tutti i commercianti di Loiano, dall'alimentare ai servizi di bellezza, hanno unito le proprie forze per un'iniziativa che porti un po' di soldi ai consumatori e che aiuti l'economia dei piccoli esercenti, iniziativa che poi si è diffusa lungo tutti i comuni dell'appennino bolognese.

Dal primo dicembre fino a ieri chiunque facesse una spesa di almeno cinque euro a Loiano riceveva in cambio un bollino da mettersi nel portafoglio. 

L'invito era questo: il 2 gennaio mettete i "bollini" in una busta chiusa e riconsegnateli con il vostro nome, cognome e numero di telefono.

Nel periodo di validità sono stati venduti più di 20mila bollini.

Un video per promuovere l'iniziativa è stato girato dai commercianti di Loiano.

"Chi ne avrà accumulati di più nei prossimi giorni riceverà in premio una spesa di 100, 80 e 50 euro nelle nostre botteghe. Ovviamente ci metteremo d'accordo tra di noi commercianti e non sarà possibile spenderli tutti nello stesso negozio. Tra di noi parlavamo di cosa poter fare per Natale per far sì che la gente restasse a spendere in paese e ci è venuta questa idea" ha spiegato ad un quotidiano locale la referente del comitato operatori economici Valentina Mezzini.

Il sindaco di Loiano Fabrizio Morganti, insieme agli altri Comuni dell'Unione, sta pensando ad un sito web dove dare spazio a tutte le botteghe storiche della zona, che consenta anche di acquistare dei buoni spesa da regalare.

Nel frattempo un resoconto dei risultati del cashback di stato di Natale ha mostrato scarsa adesione da parte degli italiani e un mancato raggiungimento del tetto dei rimborsi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook