00:13 14 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
365
Seguici su

La riapertura è prevista per subito dopo l'Epifania ma una lettera inviata dalla Conferenza delle Regioni ai ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza chiede di posticiparla al 18 gennaio.

Sembra proprio che chi freme per infilarsi gli sci ai piedi e tornare a sfrecciare in pista debba ancora pazientare.

Le Regioni hanno infatti chiesto  al governo di fissare per il 18 gennaio la riapertura degli impianti sciistici anziché per il 7 come stabilito in precedenza.

La proposta è stata formulata tramite una lettera inviata dal presidente della Conferenza delle Regioni, il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, ai ministri Francesco Boccia e Roberto Speranza.

"Allo stato attuale, causa anche il recente andamento epidemiologico a livello internazionale che non ha agevolato l'assunzione delle necessarie decisioni, si ritiene non ricorrano le condizioni tali da consentire iniziative e azioni programmabili per permettere l'apertura degli impianti il giorno 7 gennaio", scrive Bonaccini, il quale chiede anche che "linee guida siano validate dal Comitato Tecnico Scientifico entro il 7 gennaio, affinché possano essere adottate e allegate al prossimo dpcm".

L'ente chiede inoltre che, una volta giunti alla nuova riapertura, questa sia concessa solo alle Regioni che si troveranno in zona gialla. 

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook