15:49 25 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
164
Seguici su

Raffaella Carrà si farà vaccinare, ma chiede di non continuare a mostrare gente che si fa pungere il braccio da un ago perché lo ritiene angosciante. Lei preferirebbe una campagna volta a spiegare perché è utile vaccinarsi.

A Raffaella Carrà la narrazione dell’ago nel braccio per invogliare le persone a vaccinarsi non piace. Lei conferma che farà il vaccino, ma “basta aghi nelle braccia nei Tg, fanno paura, Spieghiamo a cosa serve il vaccino. Io lo farò”, dice la conduttrice televisiva.

Meglio spiegare “perché bisogna fare il vaccino” e non continuare a far vedere “nei Tg tutti questi aghi che entrano nelle braccia delle persone” Quello fa paura e dà angoscia”, afferma la Carrà.

La conduttrice ha dichiarato alla ‘Vita in diretta’ su Rai 1 che “quando toccherà a me lo faro sicuramente perché ho visto troppe persone, anche qualche amico, che ha sofferto tantissimo per combattere il coronavirus. Allora non è meglio farsi in vaccino?” domanda la Carrà che aggiunge: “Hai la libertà di uscire, di viaggiare, di rivivere praticamente”.

Gli artisti che si vaccineranno

Anche altri artisti hanno già aderito alla campagna vaccinale, tra cui Lino Banfi e Pippo Baudo, i quali si sono detti a favore di una vaccinazione fatta anche in diretta televisiva se questo dovesse servire a sensibilizzare l’opinione pubblica.

Tags:
Coronavirus, vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook