16:05 25 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
71618
Seguici su

Roberto Speranza si sbilancia e afferma che entro fine marzo 13 milioni di italiani potrebbero essere già vaccinati se arriverà anche il vaccino AstraZeneca.

L’Italia potrebbe vaccinare 13 milioni di italiani entro marzo, a condizione che arrivi anche il vaccino AstraZeneca però. A dirlo è il ministro della Salute Roberto Speranza in una intervista rilasciata al quotidiano La Stampa.

Se AstraZeneca “arriva subito al traguardo”, dice il ministro, “entro il primo trimestre si aggiungeranno altri 16 milioni di dosi, che corrispondono ad altre 8 milioni di persone vaccinate”.

Con questo vaccino l’Italia raggiungerebbe il primo obiettivo “che ci consente di avere il primo impatto epidemiologico”, afferma Speranza. Tuttavia il vaccino AstraZeneca, al quale partecipa anche una azienda italiana di Pomezia e che dovrà essere prodotto in uno stabilimento di Anagni (Frosinone), ha dovuto rimandare la presentazione della richiesta d’uso in emergenza del suo vaccino poiché i risultati dei test sperimentali di fase 3 hanno dato esiti non soddisfacenti. AstraZeneca ad inizio dicembre aveva pubblicato i dati di fase 3 che mostravano una efficacia nel 70,4% dei pazienti a cui erano state somministrate le due dosi, ma in alcuni casi aveva dimostrato una efficacia ancora più bassa pari al 62,1%. Se si somministrasse questo vaccino alla popolazione, quindi, tra il 30% e il 40% dei somministrati potrebbe non sviluppare gli anticorpi, ecco perché la società farmaceutica ha deciso un surplus di sperimentazione.

Soddisfazione contenuta per il Vaccino Day

Soddisfatto ma non esultante per il Vaccino Day, il ministro Speranza chiede di lasciare “in pace la storia” e più che di giorno storico parla di giorno di “svolta” perché “finalmente abbiamo l’arma per vincere la guerra”.

Ieri il V-Day italiano ha coinvolto gli ospedali principali sul territorio nazionale, con vaccinazioni principalmente di operatori sanitari. Gli operatori vaccinati saranno ora impiegati per la vaccinazione di altri operatori sanitari e della popolazione, non appena arriveranno i primi consistenti quantitativi di vaccino Pfizer dal Belgio.

Tags:
Coronavirus, vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook