10:28 23 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
202
Seguici su

Pranzi di Natale e Santo Stefano fra pochi intimi: quattro persone a tavola meno della metà rispetto alla media di nove commensali del 2019.

Nelle festività del Natale gli italiani hanno rispettato le regole del lockdown ed evitato riunioni di famiglia e pranzi con parenti e amici, per timore dei contagi.

Un sondaggio di Coldiretti sulle aspettative e rimpianti degli italiani, divulgato in contemporanea con il Vax Day, rivela che oltre 3 su 4 hanno rinunciato a vedere i parenti durante le feste. 

Il 76% degli intervistati ha rinunciato a sedersi a tavola con amici e parenti ed è proprio questa impossibilità di condividere con gli affetti più stretti il maggior rimpianto per il 63% degli italiani.

Tavole da 4 persone

Quest'anno sono in media 4 le persone che hanno condiviso il pranzo di Natale, un numero più che dimezzato rispetto alle nove persone che si sono sedute assieme allo stesso tavolo nelle festività del 2019. 

La riduzione dei posti nelle sale da pranzo degli italiani ha avuto una dura ripercussione sulla spesa delle famiglie per cibi e bevande, crollata di 1,8 miliardi di euro, il 31% rispetto all'anno scorso, secondo quanto rivela Coldiretti. 

Un Natale di rinunce e rimpianti 

Il Natale blindato è il principale rimpianto per il 63% degli italiani, secondo cui l'impossibilità di vedere amici e parenti è la cosa che manca di più dei natali passati. Un 6% soffre per non poter frequentare locali e ristoranti, a un altro 6% manca lo shopping e ad un 3% mancano le feste. 

Il 9% soffre della privazione di vacanze e viaggi, mentre c'è un 10% che non rimpiange nulla. 

Tags:
Coronavirus, Natale, Coldiretti, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook