10:19 23 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
13124
Seguici su

Le fiamme sono divampate a causa di un cortocircuito delle luminarie natalizie poste sul tetto dell'abitazione. L'incendio è scoppiato la sera di Natale.

Un terribile incendio è scoppiato la sera di Natale nella villa di Castiglione Torinese della famiglia Cordero di Montezemolo.

Le fiamme, ben visibili da lontano, hanno avvolto la casa del notaio 71 enne Marco Cordero di Montezemolo, fratello due anni più giovane dell'ex presidente della Ferrari e della Fiat ai vertici di Confindustria dal 2004 al 2008. 

A far scattare l'allarme verso le 20.30 della sera del 25 dicembre sono stati i vicini di casa che hanno immediatamente contattato i soccorsi.

Sul luogo si sono precipitati i vigili del fuoco di Torino, Chivasso e Volpiano, i volontari del 118 in ambulanza assieme ai carabinieri del comando locale e della sezione radiomobile. Il rogo è stato spento solo dopo molte ore. 

​Grande paura per le persone che si trovavano nella villa ma, fortunatamente, nessun ferito. Al momento dell'incendio il notaio non si trovava in casa, c'erano solo i suoceri e il custode. 

L'ipotesi è che le fiamme siano divampate a causa di un corto circuito delle luminarie natalizie disposte sul tetto. Secondo quanto riporta il Giornale, la villa risulterebbe gravemente danneggiata.

Tags:
Incendio, Torino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook