21:06 10 Maggio 2021
Italia
URL abbreviato
0 11
Seguici su

Il presepe natalizio inviato dalla Regione Campania alla Lombardia ha fatto molto discutere in seguito al presunto rifiuto dello stesso da parte dell'assessore al Turismo lombardo.

E' bufera sul "Viaggio in Italia del presepe napoletano", un'iniziativa organizzata da Regione Campania per sostenere e promuovere il turismo solidale e a sostegno dell'artigianato locale, in seguito al presunto rifiuto da parte dell'Assessore del Turismo lombardo, al quale sarebbe stato destinato.

Un gesto che è stato stigmatizzato dalla rete ma che è stato immediatamente smentito dalla diretta interessata, l'assessore Lara Magoni (Fratelli d'Italia), la quale ha chiarito come in realtà il suo fosse stato semplicemente un suggerimento a portare il presepe a Bergamo invece di Milano, in quanto la prima delle due città è stata colpita in maniera più severa dal Covid-19.

In effetti il presepe è stato poi inviato a Bergamo, dove è stato ricevuto dal sindaco Giorgio Gori presso Palazzo Frizzoni, sede del Comune, con l'amministrazione che ha pubblicato un comunicato a tal merito:

"A nome dell'amministrazione comunale di Bergamo desidero ringraziare il presidente Vincenzo De Luca, l'assessore Felice Casucci e tutta la giunta regionale della Campania per la donazione alla città di Bergamo. Il gesto, molto significativo, offre la possibilità di apprezzare la bellezza di un'opera artigianale ricca di storia che valorizza il patrimonio culturale napoletano e le antiche tradizioni folcloristiche. Un gesto che unisce i territori ed esprime un messaggio di speranza in un momento di grande difficoltà collettiva", si legge nella nota.

Altri otto presepi sono stati recapitati ad altrettante Regioni italiane: a palazzo Rospigliosi nel Comune di Zagarolo per la Regione Lazio, a palazzo Guadagni Strozzi a Firenze per la Toscana, al  Santuario regionale di San Francesco di Paola per la regione della Calabria, al Museo Sigismondo Castromediamo di Lecce per la regione della Puglia, alla Chiesa dei Martiri di Torino per la il Piemonte, alla sede della Regione Emilia Romagna, al Salone nobile di Palazzo Sceriman di Venezia per la Regione Veneto, e infine alla sede dell'assessorato Regionale della Sicilia.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook