11:15 24 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
101
Seguici su

Dal 7 gennaio si dovrebbe tornare a scuola, ma restano ancora da sciogliere i nodi sui trasporti e sui tamponi agli studenti. Si lavora sulle percentuali di presenza in classe e su potenziamento trasporto pubblico.

Dal 7 gennaio anche le scuole superiori dovrebbero tornare in classe, ma se inizialmente si preventivava un ritorno in presenza del 75% delle classi e il resto in didattica a distanza (DAD) a turno, ora la percentuale potrebbe scendere al 50% a causa di una situazione epidemiologica non certo favorevole.

I nodi ancora da sciogliere sono due: trasporti e tamponi rapidi a scuola.

Scuola e trasporti

Governo e Regioni lavorano su un protocollo che consenta la riapertura delle scuole in sicurezza, una sicurezza necessaria in particolare sui mezzi di trasporto.

Il Governo si dovrebbe impegnare nel mettere nuovi fondi nei trasporti pubblici regionali, per consentire un adeguato potenziamento dei servizi di trasporto. Servono in particolare mezzi nelle fasce orarie di maggiore affluenza, in cui oltre a muoversi i lavoratori si muovono anche gli studenti.

Scuola e tamponi

L’altro nodo riguarda i tamponi. Le Regioni si dovrebbero impegnare a istituire percorsi preferenziali per i tamponi da effettuare agli studenti, allo scopo di evitare che le scuole restino ferme troppo a lungo in attesa del tracciamento.

Altro capitolo delicato è la riorganizzazione degli orari delle attività, compito delegato anche ai Comuni che dovranno trovare la quadra tra apertura delle attività commerciali, delle scuole e l’affluenza dei lavoratori diretti presso i propri luoghi di lavoro.

Il nodo 75% studenti in presenza

Come riporta il Corriere della Sera, il contenzioso tra Governo e Regioni verte anche sulla possibilità di derogare al 75% di presenza in classe degli studenti e studentesse delle scuole superiori.

Si richiede infatti che si possa scendere sotto tale percentuale non solo a livello regionale, ma anche a livello provinciale per meglio modulare le misure di contenimento sui territori, in base alla curva epidemiologica locale.

Tags:
Coronavirus, Scuola
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook