18:30 27 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
Di
704
Seguici su

Il 45enne straniero senza fissa dimora fermato dalla polizia dopo aver cercato di devastare una chiesa nel quartiere romano di Monteverde, aveva numerosi precedenti per danneggiamento. A novembre mandò in frantumi i finestrini di 56 auto a Colli Albani.

È scattato il panico ieri pomeriggio nella parrocchia di Nostra Signora delle Salette a Monteverde.

Un 45enne egiziano con numerosi precedenti penali per danneggiamento, ha fatto irruzione con un machete nel cortile della chiesa ed ha iniziato a scagliarsi contro tutto ciò che gli capitasse a tiro dentro e fuori l’edificio.

Se l’è presa, in particolare, con una statua di San Francesco, scalfendone alcune parti a colpi di machete. Poi ha iniziato a colpire una cabina elettrica, sfondandola fino a renderla inservibile.

Secondo la ricostruzione del Corriere della Sera, per placare l’esagitato è stato necessario l’intervento della polizia. Gli agenti del commissariato Monteverde l’hanno preso mentre cercava di raggiungere a piedi piazza San Giovanni di Dio. Proprio qui sono scattate le manette.

L’accusa per lo straniero senza fissa dimora nella Capitale, è di danneggiamento aggravato.

L’uomo, identificato come Mikaili T., dispone di un permesso di soggiorno illimitato e si è già reso protagonista in passato di atti vandalici di questo tipo nel nostro Paese.

Il più grave, soltanto un mese fa, quando, all’inizio di novembre, mandò in frantumi i finestrini di ben 56 auto parcheggiate in zona Colli Albani. Il video che riprese la scena diventò virale. Il gesto folle gli costò un provvedimento di divieto di dimora nella Capitale.

Ma quello di Monteverde non è il solo episodio di vandalismo contro i simboli del cristianesimo che si è consumato nella giornata di ieri. A Verona un sacerdote, don Mirco Bianchi, ieri ha pubblicato la foto di una statua della Madonna con le mani mozzate da ignoti.  

“Pazzesco, dopo aver danneggiato i finestrini di diverse auto qualche mese fa, un egiziano armato di machete, si è recato nella parrocchia di Nostra Signora delle Salette a Roma, dove ha distrutto una statua posizionata nel giardino”, scrive su Facebook l’ex ministro e deputato della Lega, Lorenzo Fontana, che nei giorni scorsi ha proposto l’approvazione di una legge sulla “cristianofobia”.

Correlati:

Paura in una chiesa a Roma, tenta di sradicare il crocifisso e poi aggredisce il parroco
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook