00:52 17 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
202
Seguici su

Il vaccino Pfizer giunto in Italia sarà scortato dai militari dell'Esercito italiano, a rivelare la notizia un generale della Difesa al presidente della Repubblica.

La Difesa si occuperà di scortare e di distribuire il vaccino Pfizer sul territorio nazionale, a renderlo noto il generale Luciano Portolano durante l’incontro al Coi con il presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

“Su richiesta del commissario Domenico Arcuri abbiamo dovuto pianificare con urgenza la distribuzione del vaccino Pfizer che giungerà in Italia il 24, sarà custodito in una prima fase nell'hub centrale dello Spallanzani e, a cura della Difesa, sarà distribuito e somministrato su 21 siti nazionali", lo riporta l’Ansa.

In un primo momento la distribuzione delle prime dosi era a cura delle strutture del Commissario per l’emergenza sanitaria.

Secondo quanto riporta l’Agi, le prime 9.750 dosi arriveranno in Italia il giorno 24 dicembre dal Belgio e al confine saranno prese in consegna dall’Esercito italiano per poi essere portate a Roma il giorno successivo.

Il giorno 26 dicembre le dosi giungeranno quindi all’ospedale Spallanzani per essere somministrate il giorno 27 dicembre. La prima a sottoporsi ufficialmente al vaccino in Italia sarà una infermiera, ma sul nome dei prescelti c’è massimo riserbo.

Non saranno tuttavia scelti nomi “suggestivi” o di “spicco” afferma l’Agi, piuttosto operatori sanitari che hanno combattuto la Covid-19 in prima linea.

L'hub di Pratica di Mare

L'hub di Pratica di Mare entrerà in funzione quando saranno disponibili anche gli altri vaccini, mentre il vaccino Pfizer sarà distribuito direttamente presso i punti di raccolta regionali.

Tags:
vaccino, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook