10:20 23 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
101
Seguici su

Con l'avvicinarsi delle feste di Natale e l'ipotesi di cambiamento sulle misure relative al rientro a scuola, la ministra dell'Istruzione Lucia Azzolina è intervenuta a tal proposito partecipando al Natale digitale del Ministero.

"Sarà un Natale diverso ma dobbiamo essere ancora di più responsabili: abbiamo un dovere come paese, riaprire le scuole superiori. Più saremo responsabili e cauti durante le vacanze, più quell'obiettivo sarà realizzabile. Invito tutti ad abbracciare il mondo della scuola e a proteggere la nostra scuola essendo responsabili" ha affermato il ministro Azzolina.

Il ministro ha poi affermato, rispondendo alle domande di alcuni studenti, che passerà il Natale con la sorella e che spera in un pronto ritorno nelle scuole per gli studenti.

"Oggi alla parola digitale è un po' la parola dell'anno, tutti sanno cosa è la Didattica digitale integrata, ha innovato il modo di fare didattica, abbiamo investito 400 milioni solo per incentivarla. E' una didattica in cui la parte da leone l'hanno fatta gli insegnanti e ha riscosso grande interesse. Sono molto orgogliosa dei ragazzi" ha dichiarato Azzolina.

Bilancio 2021: 1,5 miliardi per l'edilizia scolastica

Quest'ultima ha poi dichiarato attraverso i propri profili social che con la legge di Bilancio 2021 sono in arrivo nuove risorse per l'edilizia scolastica con investimenti per oltre 1,5 miliardi di euro.

"Continuiamo a lavorare per la messa in sicurezza delle nostre scuole ed il loro ammodernamento con nuovi investimenti di oltre 1,5 miliardi. Ricordo che solo durante quest'anno abbiamo già sbloccato 2 miliardi per l'edilizia scolastica, per un totale di 2.057 interventi e 5.560 indagini diagnostiche sui solai. A questi vanno aggiunti 460 milioni di euro per l'edilizia leggera dati agli Enti locali in fase di emergenza e ulteriori 331 milioni, con il decreto Rilancio, attribuiti alle istituzioni scolastiche anche per l'adattamento degli spazi interni ed esterni. Stiamo consegnando al Paese una scuola nuova, più sicura e moderna. Il giusto ambiente in cui costruire il futuro delle nuove generazioni" ha affermato Azzolina sul suo profilo Facebook.

​Secondo le misure dell'ultimo Dpcm è previsto il rientro a scuola degli studenti delle scuole superiori al 75%, ma la data non è certa e dipenderà dallo sviluppo della curva epidemiologica.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook