13:51 17 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
0 12
Seguici su

Non si possono allentare le misure richieste agli italiani durante i giorni di festa, il quadro epidemiologico è in miglioramento ma resta grave. Se allentiamo ora avremo di nuovo gli ospedali pieni. Il punto dell'Iss.

Il Comitato tecnico-scientifico tiene la barra dritta e sugli allentamenti al dpcm di Natale dice la sua nella consueta conferenza stampa del venerdì presso l’Istituto superiore di sanità (Iss).

Il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro ribadisce il “no agli spostamenti su misure di mobilità” perché la tendenza attuale si invertirebbe riportando sopra i contagi.

I nuovi casi si stanno riducendo in Italia, come in Europa spiega Brusaferro (al netto della Germania dove invece aumentano), c’è quindi una tendenza alla decrescita “ma il numero è ancora significativo” spiega e così “l’elevata incidenza e l’attuale forte impatto sui servizi sanitari, richiedono di essere molto cauti, di evitare di ridurre in maniera significativa le misure di mitigazione, comprese quelle sulla mobilità”.

La situazione epidemiologica, spiega Brusaferro, “rimane grave e si raccomanda che una modulazione delle misure di mitigazione nelle regioni e nelle province autonome eviti di rilassare le misure stesse e il livello di attenzione”.

Per le feste a tutti è chiesto uno sforzo

“Nel periodo delle feste dobbiamo fare tutti gli sforzi che servono per avere all’inizio del prossimo anno un numero di nuovi casi significativamente più basso di quello attuale, che è troppo elevato”, spiega Brusaferro mettendo in guardia dal voler ammorbidire l’attuale linea contenuta nel dpcm di Natale.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook