07:05 23 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
424
Seguici su

L'aggressore è un uomo senza fissa dimora che dorme nel piano interrato dell'ospedale.

"Mi offri un caffè?".

"Ti offro anche la cena, però ti metti la mascherina".

Questo lo scambio di battute avvenuto all'ospedale di Treviglio che sabato 5 dicembre avrebbe portato all'aggressione dell'infermiere di pronto soccorso Luca Carminati, 53 anni.

L'infermiere ha appunto chiesto l'uso della mascherina a un uomo di 40 anni senza fissa dimora che dorme all'ospedale, il quale ha reagito picchiandolo, rompendogli così il dito mignolo della mano destra rotto.

Per Carminati 21 giorni di prognosi.

Solo dieci giorni prima nella stessa struttura si era verificata un'altra aggressione a un operatore sanitario, che aveva ugualmente richiesto di indossare la mascherina.

 

 

 

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook