16:20 25 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
5210
Seguici su

Dopo averne sottolineato precedentemente l'insostituibilità, ancora una volta Di Maio interviene a sostegno del presidente del Consiglio, sostenendo che è "da irresponsabili non dare mandato pieno a Conte".

In un'intervista a Sky Tg24, il ministro degli Esteri pentastellato Luigi Di Maio ha chiarito che il voto di mercoledì prossimo in Parlamento non equivale all'autorizzazione ad accettare i fondi del Mes, ma semplicemente a dare mandato al premier Conte per negoziare in Europa.

"Mercoledì non si vota in aula sull'accesso al Mes, ma per dare mandato al Presidente del Consiglio di andare sui tavoli europei ad esempio sbloccare i fondi del Recovery Fund che stanno subendo il veto di Ungheria e Polonia", ha affermato il titolare della Farnesina, rilevando che il compito della maggioranza e del governo è "dare il mandato pieno al presidente del Consiglio".

Poi Di Maio ancora una volta difende ancora il premier e il governo, auspicando "unità e compattezza" nella maggioranza e avvertendo che è "da irresponsabili votare contro il presidente del consiglio mercoledì".

L'intervento di Di Maio arriva mentre all'interno dei Cinque Stelle si esasperano le tensioni e divisioni sul Mes. Fabio Berardini, deputato M5s, in un post su Facebook ha affermato di votare contro e di non aver paura di perdere la poltrona.

"Il Movimento 5 Stelle, anzi, i suoi vertici, hanno deciso di approvare la riforma (peggiorativa) del Mes. Nel nostro programma elettorale volevamo cancellare il Mes. Lo stesso Beppe Grillo ha confermato che il Mes è uno strumento inutile da smantellare. In 2 risoluzioni approvate con i 2 diversi governi si era giunti al compromesso di accettare una eventuale riforma solo in una logica di pacchetto, ovvero insieme alle altre più favorevoli agli interessi italiani. Ora, invece, hanno calato le braghe ed hanno deciso di approvare solo il nuovo Mes. Andando contro il programma elettorale del M5S ma, soprattutto, andando contro gli interessi dell'Italia", si legge nel suo post.

Anche nella maggioranza gli screzi non mancano sul tema Mes, con Renzi che ha esortato il premier Conte a dimettersi se andrà sotto in Parlamento. Lo stesso premier a sua volta è fiducioso della tenuta del governo e della maggioranza. 

Tags:
MES, Giuseppe Conte, governo, M5S, Luigi Di Maio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook