09:22 21 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
10210
Seguici su

All'assemblea del Movimento Cinque Stelle Luigi Di Maio chiede di non dare "il fianco a quella parte delle forze politiche che vuole cambiare il presidente del Consiglio".

Sullo sfondo dei mal di pancia dei Cinque Stelle sul via libera nell'Eurogruppo al Mes, con il presidente della commissione anti-mafia Nicola Morra che all'assemblea del partito ha espressamente parlato di mancato rispetto del mandato del ministro dell'Economia Roberto Gualtieri e accusato il capo del Mef di aver dato il via al conflitto interno tra i pentastellati, Luigi Di Maio si schiera apertamente a difesa del premier Giuseppe Conte, dicendo no a chi vuole sostituire il presidente del Consiglio e affermando al tempo stesso di non temere un eventuale ritorno alle urne se dovesse finire l'esperienza di governo col Pd.

"Ho capito che mi dite che Gualtieri non vi ha dato ascolto in Commissione ma non è che per questo noi andiamo contro il presidente del Consiglio che abbiamo nominato noi. Io non ho paura di tornare al voto," ha affermato Di Maio, aggiungendo che "se perdiamo Conte trovare un altro nome come il suo non ci riusciamo".

Di Maio ha poi chiesto di non fare il gioco dell'opposizione, che sogna la caduta del governo e il ritorno alle elezioni.

"Io non ho paura neppure di un rimpasto, non ho paura di far un'altra squadra di governo. Ma se diamo il fianco a questa cosa, diamo il fianco a quella parte delle forze politiche che vuole cambiare il presidente del Consiglio".

Anche il fondatore del M5s Beppe Grillo in precedenza si era espresso apertamente contro il Mes, suggerendo al governo 2 soluzioni per riempire velocemente le casse dello Stato: 

  1. far pagare l'Imu non versata alla Chiesa Cattolica;
  2. introdurre una patrimoniale ai super-ricchi.
Tags:
Italia, Giuseppe Conte, Luigi Di Maio
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook