11:56 22 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
109
Seguici su

La Campania prima Regione che uscirà dall'emergenza sanitaria, a gennaio esercitazione generale sul piano vaccino e poi le accuse alle regioni che falsificano i dati.

La Regione Campania di Vincenzo De Luca si prepara alla campagna vaccinale contro la Covid-19 e “per la prima decade di gennaio faremo una esercitazione generale per verificare il piano organizzativo”, sono le parole del presidente pronunciate nel consueto monologo di aggiornamento in onda sulla sua pagina Facebook.

Nel frattempo le strutture territoriali vengono rifornite di super congelatori a 80 gradi centigradi idonei a conservare il vaccino della Pfizer-BioNTech.

Per metà gennaio la Regione sarà pronta “per un piano di vaccinazioni straordinario”, che porterà la Campania ad “essere la prima ad uscire” dalla pandemia e “meglio delle altre”, ha detto ancora De Luca, pacato e deciso nel tono come al solito.

In Campania stiamo facendo un miracolo

“Dai dati viene fuori che in Campania ancora una volta stiamo facevo un vero miracolo, più che nella prima fase di epidemia. Il miracolo vero lo stiamo facendo adesso, salvaguardando la nostra comunità.”

Per quanto riguarda l’occupazione dei posti sono occupati il 40% di quelli previsti e anche per il dato della mortalità, “siamo al di sotto della media nazionale”.

Nelle terapie intensive ci sono tra i 160 e i 180 pazienti rendiconta De Luca, ricordando che da febbraio a oggi “abbiamo raddoppiato le terapie intensive” e l’occupazione delle terapie è ormai sul 26-27%.

“Abbiamo una situazione di ottima tenuta” dice il presidente della Regione Campania, accusando però alcune regioni di fornire dati falsati e inverosimili in particolare sulle terapie intensive “per fare abbassare la percentuale dei ricoverati in terapia intensiva”.

Polemico anche sui tamponi De Luca, secondo il quale alcune regioni fornivano dati su tamponi effettuati non veritieri.

Tags:
Vincenzo De Luca, Campania, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook