14:46 17 Gennaio 2021
Italia
URL abbreviato
0 00
Seguici su

Fortemente penalizzate dal possibile piano anti-esodo del governo saranno le località di montagna e gli agriturismi.

Dall'analisi di Coldiretti/Ixè emerge che saranno 10 milioni gli italiani colpiti dai provvedimenti volti a contrastare gli spostamenti natalizi fra regioni, su cui è al lavoro il governo.

La stretta "anti-esodo" colpirà, non solo l'80% degli italiani che preferiscono mete interne, ma anche quel 20% che hanno deciso di trascorrere le festività natalizie oltre confine, scoraggiati dalle misure cautelative di quarantena al rientro. 

A soffrire particolarmente per lo stop saranno le località di montagna, che l'anno scorso avevano ospitato 3,8 milioni di turisti. Coldiretti precisa che sono destinate ad avere effetti non solo sulle piste da sci ma anche  sull’intero indotto delle vacanze in montagna, costituito da piccole attività agricole, di accoglienza e produzione, come rifugi delle malghe e pregiati caseifici artigianali.

"Proprio dal lavoro di fine anno – sottolinea la Coldiretti –dipende buona parte della sopravvivenza delle strutture agricole".

In difficoltà anche strutture di accoglienza come agriturismi, già penalizzati durante la primavera dalle pesanti misure di lockdown. 

In base alle stime di Coldiretti, lo stop agli spostamenti genererà una perdita stimata in 4,1 miliardi dovuta alle mancate spese dei turisti italiani di Natale e Capodanno, con un importante impatto economico sull'occupazione e sul settore dell'alimentazione 1/3 della spesa di italiani e stranieri in viaggio in Italia sia destinata all’enogastronomia. 

Tags:
Coronavirus, Coldiretti, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook