12:33 01 Marzo 2021
Italia
URL abbreviato
Di
7012
Seguici su

Secondo il virologo dell'università Statale di Milano, Fabrizio Pregliasco, intervistato da Radio 1, la mascherina ci accompagnerà per tutto il 2021, nonostante il vaccino: "Necessaria fino all'arrivo dell'immunità di gregge".

La mascherina ci accompagnerà per un altro anno, nonostante l’arrivo del vaccino. È la previsione del virologo dell’università Statale di Milano, Fabrizio Pregliasco, intervistato da Radio 1.  

“Ce la terremo fino alla fine del 2021", ha affermato l’esperto che ha precisato però come il prossimo anno l’arrivo del vaccino contribuirà a “contenere meglio la malattia”. Anche se “saranno in tanti a vaccinarsi”, ha chiarito però ai microfoni della trasmissione Un giorno da Pecora, in onda sulla stessa emittente radiofonica, ci vorrà del tempo per arrivare ad una “copertura del 60/70 per cento”.

L’uso dei dispositivi di protezione individuale, quindi, secondo il virologo, sarà necessario “fino all’arrivo dell’immunità di gregge”.

Insomma, pare che dovremmo con le misure anti-contagio dovremo convivere per ancora molto tempo, anche dopo l’arrivo del vaccino. Ciò non toglie, ha aggiunto Pregliasco, citato dall’Adnkronos, che una vaccinazione di massa resti fondamentale. “Ha anche una valenza economica – ha ricordato - perché le nazioni che riusciranno più rapidamente ad arrivare a un alto livello di vaccinazione potranno far ripartire più rapidamente l’economia".

Il virologo ha poi commentato i dati epidemiologici degli ultimi giorni che mostrano un “appiattimento della curva del contagio”. Con questi valori, ha spiegato, "si riescono a gestire nel tempo i casi più impegnativi in funzione delle capacità di azione degli ospedali, navigando su un valore che è ancora impegnativo, ma non disperante".

Il numero dei decessi, però, è ancora angosciante e resterà, precisa l’esperto, “l’ultimo indicatore a calare”. Sul fronte delle vittime un miglioramento potrebbe arrivare non prima di due settimane.

I dati dell'epidemia in Italia

Oggi i nuovi contagi sono stati 28.352 a fronte di 222.803 tamponi eseguiti, con un rapporto positivi/tamponi dello 12,72 per cento, in lieve aumento rispetto alla giornata di ieri.

Secondo i dati del ministero della Salute elaborati dal Sole 24 Ore, calano anche i ricoverati con sintomi, -354 nelle ultime 24 ore, e i ricoveri in terapia intensiva, -64. Cresce, invece, il numero dei decessi: +827 nella giornata di oggi.

Correlati:

Andare in giro senza mascherina per un positivo asintomatico è come girare col mitra
Covid, mascherina obbligatoria a scuola per i bambini sopra ai 6 anni
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook