03:20 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
232
Seguici su

Il Sottosegretario alla Salute Sandra Zampa, intervenendo a 'Otto e mezzo', ha parlato dell'attuale situazione sanitaria in merito alle incombenti feste natalizie. Ha ribadito che forse ci si potrà spostare tra regioni per vedere le persone care, consigliando però di non partecipare a cene troppo numerose con chi si incontra di rado.

Il Sottosegretaria alla Salute, Sandra Zampa, ha affrontato a ‘Otto e mezzo Sabato’ su La7 il tema delle feste di Natale in tempo di pandemia.

"Mancano 40 giorni a Natale e in questo momento i dati epidemiologici ci dicono che non ci si può spostare tra regioni, ma ci aspettiamo che i numeri migliorino e che quindi siano possibili deroghe", ha detto accendendo la speranza. 

Pur ammettendo che non si potrà controllare come il Natale verrà festeggiato in ogni casa, il Sottosegretario ha dato delle indicazioni a riguardo.

"Questo Natale dobbiamo fare lo sforzo di essere davvero il meno numerosi possibile: non è il numero in sé, ma più si allarga la cerchia di persone che non si frequenta abitualmente, maggiore è il rischio. Immagino che si possa dire cinque, sei persone al massimo tra gli affetti più cari, ma è ovvio che non sarà possibile controllarlo, quindi a tutti verrà chiesto di limitare il più possibile le persone che si riuniscono", ha detto.

Se la speranza è stata accesa riguardo l'intimo Natale, altrettanto non può dirsi per il più chiassoso Capodanno.

“A Capodanno non saranno permessi ritrovi in piazza e feste come negli anni passati, saranno adeguatamente normati anche quei giorni. Come governo dobbiamo avere un atteggiamento molto rigoroso e, a differenza di questa estate, non ci saranno deroghe, perché non possiamo immaginare una terza ondata", ha dichiarato categorica.
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook