15:22 24 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
Di
112
Seguici su

Nella nuova ordinanza del governatore del Lazio, Nicola Zingaretti, si dispone il coprifuoco alle 21 per negozi e supermercati della Regione. Escluse dalla limitazione le farmacie, mentre bar e ristoranti potranno proseguire fino alle 22 la vendita di prodotti da asporto.

Coprifuoco anticipato di un’ora per negozi e supermercati nel Lazio. Secondo l’ultima ordinanza del governatore Nicola Zingaretti le serrande delle attività commerciali della regione dovranno abbassarsi alle 21, per consentire ai dipendenti di tornare nella propria abitazione entro le 22.

Dalle limitazioni saranno escluse le farmacie, mentre per bar e ristoranti rimarrà il limite delle 22 per la vendita da asporto. Nell’ordinanza, pubblicata sul sito della Regione Lazio, si dispone l’apertura delle attività commerciali all’ingrosso anche nei giorni festivi e prefestivi, ma limitatamente ai titolari di Partita Iva.

Possono continuare l’attività nel weekend anche concessionarie di automobili e vivai. Ma a nessuna di queste attività, sia al dettaglio che all’ingrosso è consentito “proseguire la vendita al pubblico con accesso ai locali oltre le ore 21”.

Restano in vigore tutte le misure anti-contagio, che prevedono il rispetto del distanziamento sociale, il divieto di assembrarsi e il contingentamento degli ingressi. Il mancato rispetto di queste norme, ricorda l’ordinanza di Zingaretti, produrrà le sanzioni previste dai decreti del presidente del Consiglio dei Ministri.

“Lo scopo di questi atti è quello di limitare occasioni di assembramento, nei posti maggiormente frequentati proprio nei fine settimana senza però danneggiare la fondamentale attività commerciale”, ha scritto la Regione Lazio in una nota.

Da via Cristoforo Colombo, poi, è arrivato un “ringraziamento a tutti i cittadini per gli sforzi che stanno compiendo e per l'aiuto che ci stanno offrendo, in modo assai responsabile e spesso compiendo autentici sacrifici, per combattere la pandemia”.

“Nel Lazio – ricorda la Regione nel comunicato - la situazione è ancora sotto controllo, ma l'attenzione di noi tutti deve restare altissima”.

“Questo virus – prosegue la nota - è subdolo e possiamo sconfiggerlo solo restando uniti e utilizzando lo strumento quotidiano e indispensabile della prevenzione”.

Correlati:

Coprifuoco a Natale, ecco le ipotesi a cui starebbe lavorando il Governo
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook