22:11 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
Di
301
Seguici su

Ieri il governo ha annunciato la nomina di Eugenio Gaudio a nuovo Commissario alla Sanità in Calabria, aggiungendo che il fondatore di Emergency ha espresso disponibilità a far parte della squadra, con delega speciale, che sta fronteggiando l’emergenza coronavirus.

“Apprendo dai media che ci sarebbe un tandem Gaudio-Strada a guidare la sanità in Calabria. Questo tandem semplicemente non esiste”, ha scritto il fondatore di Emergency sul proprio account Facebook, ribadendo però di “aver dato al Presidente del Consiglio la mia disponibilità a dare una mano in Calabria, ma dobbiamo ancora definire per che cosa e in quali termini”.

Secondo quanto apparso oggi sui media, Conte avrebbe discusso ieri con Strada dell’apertura di ospedali da campo nelle aree della Calabria dove le strutture sanitarie sono più in difficoltà. Ma il fondatore di Emergency ha espresso "disagio a trovarsi in una situazione in cui si parla di qualcosa ancora da definire".

Gaudio nominato dopo le dimissioni di Zuccatelli

La nomina di Gaudio è arrivata dopo le dimissioni di Giuseppe Zuccatelli, indicato solo poco più di una settimana fa come sostituto di Saverio Cotticelli, rimosso per non aver preparato il piano di emergenza per la seconda ondata di coronavirus. Zuccatelli era stato subito travolto dalle polemiche per la diffusione di un video in cui sosteneva l’inutilità delle mascherine e ieri, dopo una telefonata del ministro della Salute Roberto Speranza, ha lasciato l'incarico.

La nomina di Gaudio, nato a Cosenza, ha risposto alla richiesta dei vertici della regione di avere un commissario calabrese. “Abbiamo chiesto al governo insistentemente che ad amministrare la nostra Sanità fosse un calabrese, un figlio di questa terra, e il governo lo ha capito e oggi ha proposto il rettore Gaudio”, ha commentato ieri il presidente facente funzioni della regione, Nino Spirlì, sul proprio account Facebook.

In Calabria Sanità commissariata da 11 anni

In Calabria la Sanità è commissariata da quasi 11 anni e la regione è classificata come zona rossa per l'emergenza coronavirus. I sindaci della regione si sono dati appuntamento giovedì a Roma per protestare contro il commissariamento.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook