21:20 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
Di
9107
Seguici su

Il senatore di Forza Italia riprende l’analogia del M5S in funzione anti-Raggi. L’ex capo della Protezione civile ha “tutte le caratteristiche” per governare.

Per il senatore di Forza Italia Francesco Giro è Guido Bertolaso il candidato ideale per correre alla carica di sindaco di Roma nelle amministrative del prossimo anno. L’ex capo della Protezione civile “è un’ottima soluzione. Credo che oggi sia davvero l'uomo giusto al posto giusto. Cinque anni fa non era il suo momento. Oggi invece lo è. Sarà Guido ad aprire, davvero e non per finta, il Campidoglio come una scatoletta di tonno”, ha detto parlando a Sputnik Italia.

Il senatore di Forza Italia Francesco Giro
© Foto
Il senatore di Forza Italia Francesco Giro

Bertolaso "conosce bene Roma, dove ha vissuto e lavorato, conosce molto bene la macchina burocratica", spiega Giro identificando le caratteristiche che ne fanno il candidato ideale. "Come capo della Protezione civile sa gestire il potere di coordinamento di soggetti istituzionali, ministeri e enti locali e conosce anche il tessuto economico e imprenditoriale della città".

"Roma ha bisogno di un grande organizzatore che conosca gli altri attori del settore istituzionale, che sappia dialogare con il governo in modo più decoroso, cosa che Raggi non ha saputo fare, e che sia capace di relazionarsi con i 120 comuni della Città metropolitana".

In più, secondo il senatore, "Bertolaso ha anche competenze mediche, saprebbe affrontare questa emergenza, come anche il problema dei rifiuti, che, ricordo, a Napoli nel 2008 ha risolto in poco tempo usando l’esercito e predisponendo il termovalorizzatore di Acerra".

Verso l’unità del centrodestra?

Guido Bertolaso, aggiunge ancora Giro, "è il candidato di Berlusconi e poi di Forza Italia", ma il leader della Lega "Matteo Salvini nell’ultima fase, in cui sta seriamente valutando possibili di candidature, sta giungendo alla conclusione che i requisiti di Bertolaso sono quelli più appropriati per questa fase storica per Roma".

“È ‘uomo giusto al momento giusto, oggi lo è e non lo era nel 2016”.

Oggi "occorre rompere gli indugi e far scendere in campo il nostro candidato sindaco per Roma contro una giunta sgangherata che perde pezzi ogni giorno e che in questi giorni sistema i propri amici in tutte le poltrone occupabili, persino nelle aziende municipalizzate. Allora il prossimo anno sarà necessario un sindaco carismatico e forte in grado di liberare il Campidoglio da gente improvvisata e incompetente, restituendo dignità e decoro alle istituzioni e alle aziende comunali".

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook