13:56 28 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 72
Seguici su

I risultati dello studio mostrano la presenza di pazienti asintomatici in Italia già a settembre dello scorso anno, in particolare nelle regioni Lombardia, Piemonte, Lazio, Emilia-Romagna, Toscana e Veneto.

Lo studio della Fondazione IRCCS Istituto Nazionale dei Tumori pubblicato a novembre sulla rivista "Tumori Journal" rivela un'importante scoperta riguardo il virus Covid-19, posizionando la sua presenza in Italia già a settembre del 2019.

Secondo quanto raccolto, a settembre dello scorso anno il 14% del campione di volontari entrati in una ricerca sul cancro al polmone presentava anticorpi per il nuovo Coronavirus.

Origine dello studio

La ricerca è partita dal programma "Smile" (Screening and Multiple Intervention on Lung Epidemics), uno screening di prevenzione per l'individuazione precoce del tumore al polmone al quale hanno partecipato da settembre 2019 a marzo 2020 959 volontari sottoponendosi a Tac spirale ai polmoni ed analisi del sangue.

La diffusione dell'epidemia ad inizio 2020 ha spinto i ricercatori dell’Istituto nazionale dei tumori, insieme ai colleghi delle università di Milano e Siena, ad effettuare il test sierologico su tutti i campioni di sangue conservati.

Dalle analisi è risultato che su 959 campioni, 111 sono risultati positivi all’immunoglobulina G (16 casi) o all’immunoglobulina M (97 casi).

Di questi 111 positivi, 23 risalgono a settembre, 27 ottobre, 26 a novembre, 11 a dicembre, 30 gennaio e 21 febbraio e provengono da 13 regioni tra cui: 

  • Lombardia (la metà dei positivi: 53,2%),
  • Piemonte,
  • Lazio,
  • Emilia-Romagna,
  • Toscana,
  • Veneto.

Analisi su anticorpi neutralizzanti

Dei 111 casi, 6 sono risultati positivi anche agli anticorpi neutralizzanti il virus, 4 dei quali già a inizio ottobre. Una prevalenza di positivi maggiori del 10%, infatti non sembra accordarsi con i successivi studi sierologici, come quello nazionale Istat-ISS del 2,5% della popolazione.

"La prevalenza si riduce quando si guarda ai casi validati del test di neutralizzazione, pari a 6 positivi, di cui 4 in ottobre. Il dato rilevante è questo, non la proporzione di positivi, comunque suggestiva data la corrispondenza con le note prevalenze regionali" spiega Giovanni Apolone, direttore scientifico e primo firmatario dello studio.

Secondo gli ultimi dati pubblicati dal Ministero della Salute, nelle ultime 24 ore sono stati 33.979 i nuovi casi con 546 decessi e 9.376 guarigioni. Il totale dei contagiati da Covid in Italia dall'inizio della pandemia sale a quota 1.178.529.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook