03:21 28 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 32
Seguici su

Prima domenica da zona rossa in Toscana. Piazze vuote e varchi presidiati, ma il governatore Giani resta fiducioso in un'inversione di tendenza entro Natale.

Il governatore della Regione Toscana ha parlato ad Agenda su Sky Tg24 dell'ingresso in zona rossa, sbilanciandosi in una previsione sul ritorno a condizioni più favorevoli.

"Speriamo di tornare ad allentare la morsa per metà dicembre, scendere in zona rossa è facile, ma le condizioni per risalire sono molto rigorose: non voglio creare illusioni" ha dichiarato il presidente della regione Eugenio Giani in merito alla retrocessione della regione in zona rossa Coronavirus.

Il governatore ha affermato di non voler creare illusioni dando come tempistica due settimane, ma che con regole rigorose la regione potrà arrivare ad allentare la morsa verso metà dicembre.

​Dal 9 novembre notati miglioramenti nella regione

Secondo quanto affermato dal presidente di regione, "(la decisione sulla zona rossa, ndr) è stata presa su dati che vanno dall'1 all'8 novembre, dal 9 novembre i dati si sono quantomeno stabilizzati, ho visto un cauto miglioramento. A questo punto il provvedimento è preso, a questo punto dobbiamo fare squadra per ritornare a metà dicembre, prima di Natale, ad allentare la morsa e magari tornare in zona arancione se non in zona gialla" ha affermato Giani.

"Mi sto impegnando per aumentare i posti letto che è uno dei dati che vengono richiesti, per aumentare il tracciamento dove con il lavoro di questi tre-quattro giorni al 65-70%, per consentire alle nostre strutture ospedaliere di respirare e quindi offrire le condizioni per affrontare la pandemia. Poi conta molto il comportamento dei cittadini, ma i toscani sono responsabili, sanno fare squadra nei momenti di calamità" ha aggiunto il governatore della Toscana.

"Il meccanismo previsto dal decreto richiede che per due settimane i dati devono essere costantemente su un livello più basso, per poter rientrare in zona arancione o gialla. Basta che scoppi un focolaio e anche solo per un giorno ci sia la punta in alto, quindi è evidente che dobbiamo essere cauti" ha concluso Giani.

Piazze vuote 

La prima domenica in zona rossa per la Toscana ha provocato numerose reazioni sui social dove i cittadini si sono ritrovati con piazze semi vuote e pochi posti dove poter passare il tempo all'aria aperta.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Angela Dondoli (@angeladond)

A pochi giorni dal passaggio della regione Toscana da zona gialla a zona arancione, il 13 novembre quest'ultima insieme alla Campania è diventata zona rossa con l'entrata in vigore di tale provvedimento prevista per domenica 15.

A partire da oggi saranno quindi in vigore le norme per la zona rossa, ma le chiese continueranno a svolgere le funzioni domenicali, alle quali potrà partecipare il pubblico di cittadini munito di autocertificazione.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook