18:49 25 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
235
Seguici su

Per il presidente dell'Istituto superiore di Sanità questa settimana l'indice Rt relativo ai contagi ha subito una lieve riduzione

Il presidente dell'Istituto Superiore della Sanità Silvio Brusaferro ha annunciato una lieve riduzione dei contagi in Italia, ma ha invitato a non abbassare la guardia perché i casi di coronavirus registrati in Italia sono ancora tanti.

"Dopo un Rt che ha avuto un picco nella seconda metà di agosto c'è stato un calo, poi a ottobre è andato crescendo. Questa settimana possiamo censire una lieve riduzione dell'Rt che però ancora non si traduce in un calo della curva".

Per Brusaferro, quindi "se da un lato c'è un'indicazione che le misure adottate stanno funzionando, dall'altro il numero di casi è ancora significativo e quindi non c'è da allentare l'attenzione".

Parlando nel corso della conferenza stampa sull'analisi dei dati del Monitoraggio delle Regioni della Cabina di Regia e sulla situazione epidemiologica, ha aggiunto che "gran parte dell'Italia è nello scenario 3, con alcune Regioni nello scenario 4, con un Rt superiore a 1,5".

Per l'Iss c'è un aumento dei contagi "anche se non stiamo ancora a livello di marzo. Il numero di persone anziane in questa fase è cresciuto".

Allarme asintomatici

L'altro allarme riguarda gli asintomatici: "La parte degli asintomatici supera il 50%, così come sono costanti i casi con sintomatologia lieve e severa: è importante perché sono quelli che principalmente impattano sui servizi sanitari", ha detto Brusaferro.

Tags:
Italia, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook