16:16 24 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
384
Seguici su

Tra gli indagati figurano per la maggior parte donne provenienti dai Paesi dell'Est Europa che non hanno dichiarato i redditi percepiti e non hanno versato l'Irpef.

Almeno 27 collaboratori domestici, tra colf e badanti, avrebbero evaso una somma complessiva pari a 830.000 euro, sottraendoli al regime di autotassazione.

E' quanto emerge da un'inchiesta conclusa nelle scorse ore dai militari del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Vicenza, che ha portato da una maxi-operazione volta al contrasto dell'evasione fiscale.

Secondo quanto trapelato, tra gli individui coinvolti figurano prevalentemente donne originarie dei Paesi dell'Est europeo (soprattutto Romania, Ucraina e Russia) e attive sul territorio dell’Altopiano dei Sette Comuni.

Pur essendo tutte state regolarmente assunte dai rispettivi datori di lavoro, le indagate hanno omesso la dichiarazione dei redditi percepiti e non hanno versato l'Irpef all'Erario in relazione alle annualità d'imposta sinora scadute.

 

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook