03:07 28 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
102
Seguici su

I tre spacciavano marijuana da Alessandria a Milano e uno di loro è stato arrestato anche per essere tornato in Italia illegalmente. Il totale del sequestro è di 39 mila euro complessivi.

Giovedì 12 novembre la polizia di Milano, in collaborazione con quella di Alessandria, ha arrestato tre uomini per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, requisendogli 380 piante di marijuana, coltivate nella serra di una cascina a Quattordio (AL), e sequestrandogli in totale 39 mila euro.

L'operazione è iniziata quando la squadra mobile della questura di Milano ha perquisito a Cesano Maderno (MB) un giovane, che, oltre a spacciare nella zona nord di Milano, recava con sé anche documenti falsi e intestati a un'altra persona.

L'uomo inoltre aveva documenti che facevano riferimento a materiale da serra e dei pagamenti di bollette riconducibili a un appartamento di Quattordio.

In suo possesso al momento dell'arresto 15 grammi di marijuana e 14mila euro in contanti.

Ulteriori controlli hanno portato alla scoperta del fatto che il giovane era stato condannato a un anno, sei mesi e 13 giorni di reclusione per essere tornato illegalmente in Italia.

Gli agenti di Milano e Alessandria hanno infine perquisito la cascina di Quattordio, dove hanno trovato una serra con 380 piante di marijuana con aree attrezzate per l'essiccazione e il confezionamento dello stupefacente.

Qui c'erano altri due uomini a loro volta arrestati per detenzione illecita di sostanze stupefacenti e ai quali sono stati sequestrati 25 mila euro.

Solo un mese fa 1700 piante di marijuana erano state sequestrate in provincia di Varese. 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook