03:41 04 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
201
Seguici su

Mattarella ricorda i caduti militari e civili durante le missioni all'estero nella Giornata a loro dedicata. Il presidente della Repubblica ne ricorda l'impegno silenzioso per la Patria.

Il 12 novembre è la ‘Giornata del ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali’ in cui si ricordano tutti i caduti durante missioni di mantenimento della pace nei teatri di guerra all’estero.

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha rivolto la sua gratitudine e quella dell’Italia “al sacrificio degli uomini e delle donne che, consci dei rischi ai quali andavano incontro, con coraggio e silenziosa abnegazione hanno sacrificato la propria vita per la difesa della pace e per l’affermazione dei diritti umani.”

Mattarella ha ricordato l’impegno delle missioni militari e civili all’estero anche in questo momento di pandemia che complica lo svolgimento delle attività e l’assolvimento dei compiti di pace.

“I militari e i civili che operano con ammirevole spirito di servizio nelle missioni di pace e umanitarie, rese ulteriormente difficili dalla grave pandemia che affligge oggi la società globale, sono la prova tangibile del senso di responsabilità e di dedizione al bene comune.”

​Il ricordo dei familiari dei caduti

Mattarella nel suo messaggio ha voluto rivolgersi anche “ai familiari, che portano su sé stessi l’angoscia e la tristezza della perdita dei loro cari”, a cui “va la riconoscenza della Repubblica e la mia commossa ed affettuosa vicinanza”, ha scritto Mattarella.

Calendario dell’Esercito dedicato agli orfani

Il Calendario dell’Esercito Italiano 2021 quest’anno è dedicato alla patria, infatti la copertina raffigura l’Altare della Patria che ricorda il sacrificio dei militari dalla prima Guerra di indipendenza ai giorni nostri.

Parte del ricavato dalla vendita del CalendEsercito 2021 sarà devoluto all’Opera nazionale di assistenza per gli orfani ed i militari di carriera dell’Esercito (ONAOMCE).

“L’Opera Nazionale assiste, attualmente circa 500 orfani di Ufficiali, Sottufficiali, Graduati nonché dei militari di truppa, a ciascuno dei quali eroga sussidi annuali per la formazione scolastica e per particolari necessità di carattere economico-familiare.”

Perché il 12 novembre

Il 12 novembre è stato scelto come ‘Giornata del ricordo dei caduti militari e civili nelle missioni internazionali’, in ricordo dell'attentato a Nassiria del 12 novembre 2003 in cui morirono Carabinieri, militari dell'Esercito e civili impegnati nelle attività di mantenimento della pace in Iraq.

A quell'attentato ne seguirono altri fino al 2006, per un totale di 25 italiani uccisi durante i vari attentati.

Tags:
Sergio Mattarella
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook