04:12 29 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
311
Seguici su

I vaccini antinfluenzali in Regione Lombardia sarebbero introvabili, con la campagna vaccinale partita con un mese di ritardo rispetto alle indicazioni del Ministero della Salute.

Anche la Regione Lombardia vive l’emergenza vaccini antinfluenzali che risultano essere introvabili non solo in farmacia, ma anche nella disponibilità dei medici di base che dovrebbero somministrarlo almeno ai pazienti più fragili.

Secondo il Milano Today i medici di base hanno potuto ritirare soltanto 50 dosi a testa su una richiesta che risulta essere almeno dieci volte superiore.

Anche i sindaci dei comuni lombardi sono preoccupati dalla situazione perché con la pandemia in atto, e la stagione influenzale da poco iniziata, il sistema sanitario potrebbe andare in tilt rendendo gli ospedali incapaci di prestare assistenza sanitaria a tutti.

Anche il capo delegazione regionale del Partito Democratico, Samuele Astuti, ha domandato in Commissione sanità della Regione Lombardia dove siano le dosi di vaccino antinfluenzale.

La raccomandazione di Giugno del ministero

In giugno il Ministero della Salute aveva diramato una circolare dedicata alla prevenzione e al controllo dell’influenza, con la quale raccomandava alle Regioni di anticipare la campagna vaccinale ad inizio ottobre.

In Lombardia, tuttavia, la campagna vaccinale è partita a singhiozzo e in ritardo rispetto alle indicazioni del Ministero, sia per mancanza delle dosi di vaccino ma anche per programmazione ritardata.

Tags:
influenza, vaccino
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook