03:56 28 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
533
Seguici su

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte affronta la questione saturazione ospedali a Napoli e prospetta l'invio dell'esercito per far rispettare il distanziamento in città.

Se servirà a Napoli il governo è pronto a mandare altri uomini dell’esercito e ad aprire Covid hotel, per affrontare una situazione di saturazione degli ospedali che colpisce in particolare il capoluogo campano e non tutta la Regione Campania.

Ieri sera il presidente del Consiglio Giuseppe Conte si è riunito con i capi delegazione della maggioranza e a questi avrebbe detto:

“Siamo lo stato e se ci sono segnalazioni diffuse di criticità sulle strutture sanitarie della città di Napoli serve dare un segnale”, lo riporta l’Ansa.

Alla riunione, svoltasi a Palazzo Chigi, avrebbero partecipato anche i ministri Francesco Boccia per i rapporti con le Regioni e il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro.

Napoli attenderà venerdì

Non ci sono state e non ci saranno decisioni dedicate solo a Napoli e alla Regione Campania, proprio come su Facebook aveva comunicato il presidente Vincenzo De Luca.

La prossima decisione sulla situazione sanitaria in Italia è prevista per venerdì 13 novembre, sarà quello il giorno in cui si deciderà della Campania insieme a tutte le altre regioni italiane.

Il professore Walter Ricciardi mercoledì 11 novembre, intervenendo ad ‘Agorà’ su Rai 3 si domandava oltre alle immagini di pazienti curati in auto presso l’ospedale per le malattie infettive Domenico Cotugno, cos’altro servisse per prendere decisioni conseguenti.

Il viceministro della Salute Pierpaolo Sileri sul “caso” Campania ha spiegato mercoledì a ‘Un giorno da pecora’ su Radio 1 che bisogna distinguere tra il percepito e i dati e che comunque le criticità a Napoli le aveva viste di persona.

Tags:
Giuseppe Conte, Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook