03:46 04 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
12011
Seguici su

L'Istituto superiore di sanità consiglia la drastica riduzione dei contatti tra le persone perché considera la situazione sanitaria al limite della controllabilità.

L’Istituto superiore di sanità (Iss) lancia l’allarme e mette nero su bianco una situazione sanitaria che con il passare delle ore e dei giorni si fa sempre più incontrollabile.

Dopo essere saltato il tracciamento dei contagi (contact tracing), ora sono gli ospedali ad avere sempre meno la capacità di resistere all’urto.

L’indice del contagio è a Rt 1,7 sul territorio nazionale e la situazione è “complessivamente e diffusamente molto grave sull’intero territorio con criticità ormai evidenti in numerose aree”, scrive l’Iss e riportato da Rainews.

Le regioni con i dati peggiori sono la Lombardia con Rt 2,08, la Basilicata con Rt 1,99, il Piemonte con Rt 1,97 e il Molise con Rt 1,88, quindi la Provincia autonoma di Bolzano con Rt 1,87. Quest’ultima ha annunciato un lockdown totale a breve.

Ridurre drasticamente i contatti tra le persone

L’Iss a questo punto consiglia una “drastica riduzione delle interazioni fisiche tra le persone in modo da alleggerire la pressione sui servizi sanitari”, in primis gli ospedali dove si assiste ormai a scene drammatiche.

L’ospedale Cotugno di Napoli è costretto ad assistere i pazienti nelle proprie auto, in provincia di Monza gli ospedali sono in forte carenza di personale poiché oltre 300 operatori sanitari risultano contagiati.

Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook