03:18 28 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
274
Seguici su

Luca Zaia ha lanciato l'ennesimo appello alla responsabilità ai cittadini del Veneto, ammettendo che la regione rischia di piombare nella fascia arancione di rischio epidemiologico.

Nel corso della conferenza stampa giornaliera il governatore del Veneto Luca Zaia, commentando le "imbarazzanti foto delle piazze di città piene di gente" ha lanciato un monito ai cittadini della sua regione.

"Gli assembramenti ci porteranno in fascia arancione", è stato l'avvertimento del numero uno di Palazzo Balbi. 

Proprio su questo tema, il governatore del Veneto ha voluto insistere sulla necessità di lavorare su due fronti, quello sanitario e quello relativo al distanzamento sociale:

"Il salto di fascia lo si fa su due fronti, quello sanitario e quello sul distanziamento sociale. Siccome il sistema sanitario tiene per ora, dobbiamo lavorare sul distanziamento sociale, è innegabile questo. Se saremo bravi in un paio di settimane avremo risultati eclatanti, ma se continua così segnatevi la data di ieri e vedrete tra dieci giorni cosa avremo. L'unico problema che abbiamo oggi sul territorio sono gli assembramenti. Non si capisce che per una festa oggi si rischia di farci un mese chiusi in casa domani", ha spiegato.

Zaia, rispondendo a precisa domanda in merito, ha chiarito che la Regione interverrà "anche con provvedimenti", qualora ciò si rendesse necessario, e ha lanciato un appello al senso civico dei suoi corregionali:

"Bisogna investire sul senso civico e per colpa di qualcuno non faremo credito a nessuno. Dateci una mano a fare questo appello, senza offendere nessuno e rispettando la libertà di tutti. Ma la tua libertà finisce dove inizia la mia e quella della comunità. Ogni sistema organizzato ha un punto di non ritorno, sia chiaro per tutti. La preoccupazione è tanta, andiamo anche con le tende della protezione civile, siamo pronti per il peggio ma senza la collaborazione dei cittadini non ce la faremo mai" - ha concluso il governatore veneto.

Il Covid-19 in Veneto

Secondo l'ultimo bollettino diffuso dalla Regione Veneto, nelle ultime ventiquattro ore sono stati registrati 2.223 nuovi casi di coronavirus che portano il totale dall’inizio della pandemia a 81.492; gli attuali malati sono 53.145. tra domenica e lunedì si sono registrati inoltre 21 nuovi decessi, con il totale a 2.595. 

 

 

 

 





RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook