17:40 25 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
330
Seguici su

Lo ha lanciato oggi il presidente della commissione regionale della Sanità, Alessandro Stecco, consigliere del gruppo Lega Salvini Piemonte, professore universitario e medico all’ospedale di Novara, a fronte del moltiplicarsi dei ricoveri ospedalieri per il Covid-19.

“Dirottate personale sanitario dai vostri ospedali all’estero verso il Piemonte. I posti letto e soprattutto il personale si stanno esaurendo. Abbiamo bisogno dell’aiuto di tutti, anche di quello delle ong. Il rischio è di non poter aprire nuovi reparti Covid e di non garantire il mantenimento dei percorsi clinici-assistenziali per le altre patologie”, ha detto Stecco.

Con l’ultimo Dpcm del 3 novembre, il Piemonte è stato classificato come zona rossa, ossia come area con un livello di rischio alto. Nel suo appello Stecco sottolinea come “la criticità di oggi e di domani è quella legata al personale sanitario che, nonostante i bandi e le assunzioni già avvenute nella fase uno non è in grado di fronteggiare un tale aumento di ricoveri"

“Senza polemica – ha aggiunto - non posso non notare che il mio Piemonte sia stato nuovamente lasciato solo da un Governo che si muove con una lentezza esasperante nell’attuazione dei suoi provvedimenti in materia di ospedali, tecnologie e territorio. Non possiamo neppure contare sull’aiuto di altre Regioni, anche loro alle prese con questa inedita emergenza sanitaria”.

Per questo, ha concluso il presidente della commissione regionale della Sanità, “in un momento difficile per la mia regione mi chiedo se quelle ong che gestiscono ospedali e personale nei vari contesti internazionali, che magari vivono una fase pandemica diversa da quella europea, possano mandarci da subito più personale medico e infermieristico possibile per dare una mano a una delle parti d’Italia più colpite dal Covid in base al tasso di ricoveri”.

Ieri l'appello dell'assessore

Ieri era stato l'assessore alla Sanità, Luigi Icardi, a lanciare analogo appello, riferendo dei 17 bandi lanciati dal Piemonte per reclutare personale sanitario da destinare all’emergenza e di operatori sanitari da Cuba e Cina che presto arriveranno nella regione:

"Faccio appello alla partecipazione ai bandi e invito gli ordini professionali e i sindacati a segnalare eventuali ulteriori disponibilità. Chi può dia una mano, c’è bisogno del massimo sforzo per reperire personale sanitario da impiegare con urgenza in attività di vitale importanza per tutti”.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook