17:09 24 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
220
Seguici su

A detta della direttrice del centro, la mancanza di contatto fisico con i propri parenti avrebbe avuto delle ripercussioni molto negative sullo stato psico-fisico degli ospiti dell'RSA.

Gli ospiti della casa di riposo Domenico Sartor di Castelfranco Veneto, in provincia di Treviso, possono finalmente abbracciare i propri familiari in tutta sicurezza e quindi annullando il rischio di contagi da Covid-19

Tutto ciò è stato reso possibile grazie al nuovo sistema che prevede l'utilizzo di materiale plastico trasparente morbido ideato dal centro servizi alla persona del comune trevigiano e ad un'apposita stanza, allestita per questo scopo, chiamata "Emozioni senza confini".

Situata nel Salone delle Rose, essa è stata rimodulata e allestita con dei separatori di vetro e delle postazioni in cui i familiari e gli ospiti possono arrivare a parlarsi, grazie ad un dispositivo audio, e, per l'appunto a toccarsi, grazie a degli speciali guanti.

Queste postazioni sono in totale dodici.

Al centro del locale, che è costantemente igienizzato con dei sistemi di sanificazione ad ozono e fotocatalitici, è stato posto un Cubo Sensoriale Interattivo (led-wall), che consente di proiettare immagini rilassanti di arte, natura e ambienti familiari all'ospite (grazie ai video inviati al centro dai parenti) grazie allo sfruttamento di un'innovativa tecnologia immersiva.

Secondo la direttrice della struttura, intervistata da Sky Tg24, la cosiddetta "stanza degli abbracci, così come è ormai nota la sala "Emozioni Senza Limiti" permette di combattere il "declino cognitivo" e il "regresso comportamentale" causato in molti ospiti dalla mancanza di contatto:

"La necessità di poter garantire nuovamente un contatto fisico era fondamentarle, dato che niente è più confortevole di un abbraccio: è un gesto empatico, aumenta l’autostima, dà energia e permette al nostro organismo il rilascio di endorfine e di ossitocina. Noi abbiamo sempre ricercato il benessere fisico, mentale ed emotivo dei nostri ospiti e questa struttura rientra in un macroprogetto più ampio, che vede un nuovo approccio multidisciplinare sviluppato insieme all’Università di Padova", ha chiarito la Barbato.

Il Covid-19 in Veneto

Secondo l'ultimo bollettino regionale diffuso nella giornata di oggi  sono 3.362 i nuovi positivi al coronavirus, che portano il totale dall'inizio della pandemia a 79.269 per 50.970 attuali malati. Sono invece 6 i nuovi decessi, con il bilancio delle vittime che sale a quota 2.574.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook