18:44 28 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
52610
Seguici su

L'onorevole Vittorio Sgarbi ha interpretato liberamente le misure restrittive del nuovo Dpcm e, come già dichiarato in precedenza, si è recato ad un ristorante per cenare in sostegno dei lavoratori. Riporta la notizia il Resto del Carlino.

La cena si è svolta nel ristorante "Chic" di Umberto Carriera, il ristoratore pesarese noto per le sue proteste contro le restrizioni degli ultimi Dpcm.

Qui l'onorevole Vittorio Sgarbi, accompagnato dalla sua assistente, ha voluto cenare assieme a Carriera, come aveva annunciato, per portargli il suo sostegno.

"Sono in un ristorante molto bello e sto aspettando di cenare. Certo che ho mantenuto le promesse, sono sempre dalla parte di Carriera e credo che uno come lui, tra tre anni, potrebbe entrare direttamente in senato. Da Fano, arriverà dritto a Roma" ha affermato l'onorevole durante la cena.

Nel frattempo, fuori dal locale, sono giunti i carabinieri che hanno poi fatto irruzione nel ristorante.

"C’è una pattuglia delle forze dell’ordine qui fuori, se dovessero entrare per farci chiudere, diremo loro che stiamo facendo una riunione politica e privata. Così è" ha commentato Sgarbi, come riporta il Resto del Carlino.

"Alla fine sarà lui ad aprire un ristorante, visto che ha dato prova, fino ad ora, di una brutta esperienza politica. Avremo uno scambio di ruoli" ha commentato l'onorevole nei confronti del primo cittadino Matteo Ricci.

Negli scorsi giorni Vittorio Sgarbi aveva già organizzato una cena, nel comune di Sutri. In questa occasione, dove la cena si è svolta nel ristorante di un amico, quest'ultima è stata organizzata addirittura oltre la mezzanotte e con la presenza di otto commensali a tavola.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook