03:20 04 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 21
Seguici su

Con l'entrata in vigore del nuovo Dpcm il caos si è scatenato in Puglia, dove una precedente ordinanza aveva imposto la chiusura delle scuole primarie e secondarie.

Mentre Michele Emiliano è in contrasto con il Governo a causa dell'apertura delle scuole prevista nel Dpcm, genitori e alunni non sanno come comportarsi data l'incertezza sul mantenimento delle scuole chiuse.

Il Presidente della Regione Puglia ha invitato il governo a chiedere la revoca della sua ordinanza di chiusura e sottolinea la sua preoccupazione per i contagi nelle scuole insieme alla difficoltà della regione al tracciamento dei positivi. Una nuova ordinanza regionale sarebbe attesa per il 9 novembre.

La situazione nelle città

A Brindisi la situazione sembra essere caotica. Di fatto il sindaco Riccardo Rossi ha annunciato in una diretta Facebook ieri pomeriggio che, dopo il dialogo con i dirigenti scolastici dei 9 comprensivi della città, è stato stabilito che ancora oggi 6 novembre le scuole sarebbero state chiuse salvo quelle dell'infanzia.

In realtà con una circolare inviata ai genitori della scuola elementare Bozzano e della scuola media Marzabotto il dirigente scolastico, Girolamo D’Errico, comunicava che le lezioni in presenza sarebbero riprese dal 6 novembre con modalità alternata tra presenza e dad e aggiungeva anche che l’attività antimeridiana non era da intendersi obbligatoria in questa fase, lasciando libera la famiglia di decidere.

Brindisi: scuole chiuse ma nel frattempo arrivano i banchi monoposto

A scuole chiuse in Puglia, l’istituto Alberghiero Pertini di Brindisi ha ricevuto la prima tranche di banchi monoposto promessi dal Miur.

 Il preside Vincenzo Micia fa sapere che a breve arriverà anche la seconda parte, anche se gli studenti sono a casa dallo scorso 30 ottobre e non torneranno in classe fino al 6 dicembre, termine di vigenza dell'ultimo Dpcm.

Secondo quanto affermato dal preside i banchi saranno utilizzati dagli studenti che giornalmente svolgono le attività laboratoriali.

"È un periodo complicato per l'emergenza da Covid che tutto il mondo sta vivendo. In Puglia, il governatore ha ordinato la chiusura di tutte le scuole per affrontare con urgenza la pericolosa risalita del contagio. Presso l'Istituto Alberghiero, è stata attivata con successo e molto impegno, la didattica a distanza, ma c'è, comunque, la presenza di studenti che, giornalmente, svolgono le attività laboratoriali. I nuovi banchi, quindi, risultano essere ancora più necessari per una didattica in sicurezza" afferma Micia.

In Puglia, dove la situazione sanitaria vede le terapie intensive riservate ai malati Covid piene, l'ordinanza relativa alla scuola decisa dal Presidente della Regione ha visto in precedenza molte opposizioni sia da parte dei sindaci che da parte del ministro dell'istruzione.

I dati della Regione Puglia

Secondo gli ultimi dati del ministero della salute, dall'inizio della pandemia in Puglia sono stati registrati 22.935 casi, con 789 decessi e 7.323 guarigioni. Nell'ultimo giorno l'incremento è stato di 850 contagi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook