03:17 28 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
Di
679
Seguici su

Da Matteo Salvini a Marine Le Pen i sovranisti scendono in campo per Donald Trump. Il tweet del leader della Lega: "Si preannunciava su tutti i giornali una grande vittoria di Biden, come al solito non ci hanno azzeccato, Donald Trump è in vantaggio". E il premier sloveno si congratula già per la "vittoria" del tycoon.

“Si preannunciava su tutti i giornali una grande vittoria di Biden, come al solito non ci hanno azzeccato, Donald Trump è in vantaggio e comunque vada è stata una grande dimostrazione di partecipazione democratica”. Lo ha scritto Matteo Salvini su Twitter commentando i risultati delle elezioni americane.

Il risultato è ancora in bilico. Tra il candidato democratico e il presidente uscente, repubblicano, è ancora testa a testa. Decisivo sarà lo spoglio dei voti per posta in sei Stati: Georgia, Michigan, Nevada, North Carolina, Pennsylvania e Wisconsin. Il presidente Trump sarebbe in vantaggio in almeno quattro Stati chiave, Georgia, North Carolina, Pennsylvania e Michigan. Ma secondo l’agenzia Reuters, a Biden basterebbe vincere in tre di questi Stati per diventare il prossimo inquilino della Casa Bianca.

​Inoltre, nonostante i sondaggi diano Trump vincitore in quattro Stati su sei, l’esito è appeso al voto per posta, tradizionalmente a favore dei democratici. È anche vero però che quest’anno i voti per corrispondenza sono stati tantissimi anche a causa della pandemia.

“Seguiamo con interesse lo spoglio delle elezioni americane e il testa a testa Trump-Biden. Al momento un solo dato certo: sondaggi, previsioni e analisi del mainstream che davano per certa vittoria del candidato democratico, sono stati clamorosamente smentiti e la partita è apertissima”, scrive su Twitter anche Giorgia Meloni, leader di Fratelli d’Italia. “Da patriota italiana, spero possa vincere Trump perché abbiamo già visto le disastrose conseguenze che la politica estera e la dottrina Obama-Clinton hanno avuto sulla difesa dell'interesse nazionale italiano”, ha commentato nel post pubblicato stamani.

​Stesso discorso che fa, Oltralpe, la leader del Rassemblement National, Marine Le Pen: "Penso che l'elezione di Donald Trump sia migliore per la Francia. Perché Donald Trump è il ritorno delle nazioni, è la fine della globalizzazione selvaggia, dell'indebolimento della regolamentazione, della scomparsa dei confini, che, penso, danneggi le nazioni", ha detto Le Pen su CNews.

Stamane, su Twitter, il primo ministro della Slovenia, Janez Jansa, leader del partito Partito Democratico Sloveno, formazione di destra e anti-immigrazione, che fa parte del Ppe, si è già congratulato con Trump per una "vittoria" che però non è ancora confermata.

Il voto negli Usa: chi è in testa?

In questo momento è davanti il candidato democratico Joe Biden con i voti di 238 grandi elettori, contro i 213 di Trump. Devono però essere assegnati ancora 87 voti tra Pennsylvania, Michigan, Wisconsin, Georgia, Nevada, North Carolina, Alaska e Hawaii. Questi potrebbero rivelarsi cruciali per l'esito del voto.

Tuttavia, potrebbe esserci un considerevole ritardo nell'annuncio dei risultati da alcuni Stati a causa di come è stato regolamentato il conteggio dei voti e del numero senza precedenti di voti per posta.

Trump sta cercando un'azione legale per impedire il riconoscimento di eventuali schede che arrivano dopo la chiusura dei seggi elettorali, che il team di Biden ha definito "oltraggioso".

Correlati:

Elezioni Usa 2020, aggiornamenti in tempo reale
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook