22:17 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
112
Seguici su

Verso un secondo decreto ristori che viaggerà in parallelo con il nuovo dpcm che dovrebbe essere firmato questa sera dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte.

L’obiettivo del governo Conte bis è di firmare il dpcm e avere pronto in parallelo il decreto ristori bis per non far mancare il supporto economico alle imprese che verranno colpite dal nuovo dpcm che il presidente del Consiglio si appresta a firmare questa sera o al massimo domani.

Secondo l’Adnkronos i tecnici del ministero dell’Economia hanno lavorato tutta la scorsa notte per mettere a punto il decreto ristori bis e si punta a firmarlo poco dopo la firma del dpcm.

Una mossa che suona anche come politica, volta a sedare gli animi ed evitare che le nuove strette possano generare ulteriori problemi di ordine pubblico nelle piazze italiane.

I fondi giungerebbero dai saldi della Nadef, per un miliardo di euro, e da altri avanzi di bilancio del 2020 secondo Adnkronos.

In questo modo si rendono disponibili ulteriori due miliardi di euro per coprire le misure di chiusura delle attività commerciali che saranno adottate per zone sul territorio nazionale.

Lavoro sui codici Ateco

Al Mef una task force lavora per suddividere i codici Ateco in relazione alle regioni, allo scopo di procedere speditamente con i ristori nelle regioni che saranno maggiormente colpite dalle restrizioni.

Anche il Mise lavora alla misura, perché bisogna creare un meccanismo flessibile e differenziato, oltre che celere, che vada ad adattarsi ad un dpcm che prevede scenari di gravità del contagio e applicazione di restrizioni in base a un colore che identificherà le zone con maggiore o minore diffusione del contagio.

Correlati:

Decreto Ristori, Conte con i ministri Gualtieri e Patuanelli in conferenza stampa
Decreto Ristori, in arrivo contributi a fondo perduto per le attività che subiranno restrizioni
Arriva il "Decreto Ristori", ecco chi riceverà gli aiuti
Tags:
Economia, Politica Italiana
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook