03:39 04 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
16112
Seguici su

Durante l'incontro con le regioni sono state prese in esame possibili restrizioni per gli anziani, più vulnerabili al virus. Liguria, Piemonte e Lombardia potrebbero seguire questa strada, ma un tweet del governatore ligure Giovanni Toti ha scatenato una polemica.

​In vista del nuovo Dpcm, regioni e governo pensano a nuove limitazioni e alcune regioni pensano a misure specifiche per le categorie più a rischio

"Per quanto ci addolori ogni singola vittima del Covid19, dobbiamo tenere conto di questo dato: solo ieri tra i 25 decessi della Liguria, 22 erano pazienti molto anziani. Persone per lo più in pensione, non indispensabili allo sforzo produttivo del Paese che vanno però tutelate", scrive in un tweet di Giovanni Toti, pubblicato durante l'incontro con i ministri.

Le parole di Toti hanno scatenato le reazioni indignate del web e dei politici, secondo cui le parole utilizzate dal governatore della Liguria offendono quella che è una delle categorie più a rischio durante la pandemia. 

"Diciamo che eri ubriaco. E che ti scusi e basta", è stato il commento perentorio di Carlo Calenda, l'ex dem adesso leader del partito Azione!.

"Non ci sono vite umane “sacrificabili”. Mai, neanche in un’emergenza come questa", scrive il sindaco di Firenze, Dario Nardella, che invita il presidente a chiarire la sua pozione dinnanzi a un messaggio "quantomeno equivocabile". 

Anche il Movimento 5 Stelle Liguria chiede a Toti di chiarire "esattamente cosa intende quando parla di 'persone perlopiù in pensione, non indispensabili allo sforzo produttivo del Paese'". 

"Gravissime poi le sue parole - proseguono i grillini intervenendo in un commento sui social - in merito al peso minore alle vittime di sabato: 'Per quanto (!) ci addolori ogni singola vittima di Covid-19, dobbiamo tenere conto di questo dato: 22 erano pazienti molto anziani. Chieda umilmente perdono: ha offeso il concetto stesso della nostra società e noi tutti che facciamo tesoro dei nostri anziani". 

Con un successivo post di Facebook, Toti ha chiarito le sue posizioni e chiesto scusa a chi si è sentito offeso. "Bisogna proteggere gli anziani", scrive, e per questa ragione ritiene necessaria l'adozione di "misure anagrafiche di protezione per queste categorie se vogliamo sconfiggere il virus".

"A me sembra francamente più immorale  - prosegue -un Paese che vieta scuola e sport ai giovani a cui il Covid fa poco, mentre non tuteliamo coloro che invece per il virus rischiano di morire."

Il nuovo Dpcm

Il nuovo picco di contagi registrato ieri e il quadro epidemiologico spingono il governo a nuovi provvedimenti, contenuti in un Dpcm che verrà firmato questo lunedì. Per fermare la rapida diffusione dei contagi, che ieri hanno segnato il record di oltre 31mila nuovi positivi con un importante aumento di quasi 300 morti, verranno adottate ulteriori restrizioni. 

Il lockdown nazionale sembra scongiurato per il momento, ma possibili blocchi saranno adottati laddove l'indice dei contagi è più elevato. Le misure restrittive potrebbero riguardare città con un Rt molto elevato, come Milano, Napoli e Roma. 

Ecco quali sono le possibili norme contenute nel Dpcm: 

  • lockdown locali nelle aree con Rt>1,7; 
  • stop degli spostamenti inter-regionali; 
    nuove zone rosse; 
  • limite degli spostamenti per gli over '70 in alcune regioni (Liguria, Piemonte, Lombardia);
  • DaD dalla terza media in su. 

Il confronto più duro sarà proprio quello sulla scuola che vede il premier Conte e il ministro Azzolina sostenere la didattica in presenza contro le regioni che invece premono per la chiusura delle scuole e la didattica a distanza, per evitare focolai nelle classi e assembramenti sui mezzi pubblici e davanti alle scuole. 

Tags:
Liguria, Giovanni Toti, Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook