04:16 29 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
123
Seguici su

Momenti di tensione questa notte per un corteo non autorizzato che si è presto trasformato in una rivolta, con scontri tra agenti di polizia e dimostranti.

Quattro giovani sono stati arrestati e altri 24 denunciati con l'accusa di violenza, resistenza a pubblico ufficiale e danneggiamenti, per gli scontri di questa notte avvenuti a Firenze tra piazza Strozzi, piazza Santa Maria Novella e via Calzaiuoli. 

Tra gli arrestati ci sono due donne, una fiorentina di 28 anni e un'albanese di 26. L'altro uomo, anche lui fiorentino, ha 29 anni mentre il più giovane è un 19enne aretino, accusato del lancio di una molotov nella zona di Borgo Ognissanti. Si tratterebbe di militanti dell'area anarchica e antagonista. 

Le indagini degli investigatori sono ancora in corso per accertare le numerose responsabilità degli atti di violenza e teppismo che hanno scosso la città di Firenze.

I danni arrecati alla collettività

Sono molteplici i danni causati dai disordini di questa notte. I manifestanti hanno scaricato la propria rabbia sociale distruggendo quanto gli capitasse davanti: fioriere, semafori, cartelli, telecamere di sorveglianza e rompendo vetrine. 

Durante la rivolta sarebbero state lanciate molotov e bombe carta. Un cassonetto è andato a fuoco a causa del lancio di un ordigno. Distrutte anche alcune bici a noleggio ammassate per le strade a mo' di barricate. 

Tra le forze di polizia, ci sarebbero 10 agenti feriti in maniera non grave.  

Episodio gravissimo di criminalità

Enzo Marco Letizia, segretario nazionale dell'Associazione Nazionale Funzionari Polizia, ha definito gravissimi gli episodi di Firenze. 

"Il lancio di bombe molotov contro gli agenti, ma contro chiunque, è un bruttissimo segnale: l'asticella di questi 'criminali violenti', solo così si possono definire, si sta alzando sempre più, sempre più pericolosamente", ha detto Letizia ad AdnKronos, che ritiene ci sia una "regia ben definita" dietro la manifestazione, "organizzata per soffiare il fuoco sulla rabbia". 

"E' evidente che sono dei criminali - ha sottolineato - e sarà compito dei colleghi con le indagini accertare i fatti e trovare i responsabili che alimentano in questo modo il disagio e la paura che questa pandemia sta creando non solo in Italia ma anche a livello internazionale".

​Settimana di tensione nelle città italiane

Quella di Firenze è solo l'ultima manifestazione non autorizzata di protesta contro le misure previste contro il coronavirus sfociata in scontri con le forze dell'ordine e atti di vandalismo.

Il primo episodio di questo genere si è consumato a Napoli proprio il giorno della ratifica dell'ultimo dpcm del governo, il 24 ottobre, con scenari simili che nei giorni successivi si sono registrati anche a Milano, Roma, Torino e Trieste.

 

 

Tags:
Coronavirus, Italia, Firenze
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook