04:23 29 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 25
Seguici su

Le strutture modulabili sono state allestite nelle pertinenze esterne degli ospedali torinesi e della provincia di Cuneo e Asti. La regione effettuerà dei sopralluoghi a Vercelli, Alessandria e Chivasso per nuove installazioni.

Per alleviare la pressione sulle strutture sanitarie dovuta all'impennata di contagi e ricoveri, la regione Piemonte ha deciso di installare nelle pertinenze esterne degli ospedali delle tensostrutture modulabili riscaldate in cui verranno sistemati i pazienti Covid a bassa e media intensità. 

Il piano di potenziamento sanitario, nella sua fase iniziale, riguarda 9 ospedali e sarà ultimato entro venerdì 30 ottobre grazie alla collaborazione strategica della Protezione civile con l'Esercito. Per l'allestimento, infatti saranno impiegate le Forze Armate e la Brigata Alpina “Taurinense”, nell’ambito del progetto di supporto alla Sanità Nazionale voluto dal Ministero della Difesa. 

​Gli ospedali coinvolti, nella provincia di Torino, sono il Rivoli, dove ieri è stato ultimato il montaggio di due tensostrutture dedite principalmente al pre-triage del pronto soccorso, il San Giovanni Bosco e il San Luigi di Orbassano.

Altri allestimenti riguarderanno alcuni ospedali in provincia di Cuneo e Asti.

La Regione fa sapere in una nota che nelle prossime ore saranno effettuate dei sopralluoghi presso il Maria Vittoria e il Martini di Torino, mentre sono in corso le valutazioni riguardanti gli ospedali di Vercelli, Alessandria e Chiavasso.

I casi di persone risultate positive al Covid-19 in Piemonte sono in totale 65.030, con un incremento pari a 2585 nelle ultime 24 ore. Sono 27 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati nell'ultimo bollettino dell’Unità di Crisi della Regione Piemonte, per un totale di 4332 dall'inizio dell'epidemia.

Tags:
Coronavirus, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook