07:43 02 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
Di
348
Seguici su

Ok da Palazzo Chigi al decreto per sostenere le categorie penalizzate dal nuovo Dpcm. Gli aiuti più cospicui andranno alle discoteche, seguono palestre, piscine, cinema e teatri, ristoranti, bar, hotel, taxi ed Ncc. Prorogata di sei settimane la cassa integrazione. Stanziati 30 milioni di euro per tamponi antigenici rapidi per medici e pediatri.

I contributi potrebbero andare dai mille ai 150mila euro e saranno versati direttamente sul conto corrente, senza requisiti legati al fatturato.

È questo, secondo quanto si apprende dall’Adnkronos, che ha visionato una prima bozza del provvedimento, il contenuto del “decreto ristori”, al vaglio del Consiglio dei ministri, iniziato poco fa a Palazzo Chigi, che entro oggi darà l’ok alle nuove misure di sostegno economico.

Le somme verranno parametrate sulla base dei contributi già distribuiti con il decreto rilancio, per chi aveva dimostrato di aver subìto un significativo calo di fatturato rispetto al 2019.

Ad assicurarsi la fetta maggiore degli aiuti saranno le discoteche, chiuse, salvo una piccola parentesi estiva, praticamente dallo scorso marzo. Per i titolari dei club i rimborsi saranno del 400% rispetto alle cifre erogate in precedenza.

Seguono palestre, piscine, sale giochi, parchi divertimento, catering, aziende che si occupano di organizzazione di eventi, cinema, teatri e altre attività inerenti a tutti questi ambiti, che potranno contare su aiuti del 200%, quindi il doppio di quanto già ricevuto con il dl Rilancio.

Ristori del 150% sono invece previsti per ristoranti, hotel e case vacanze, e del 100% per gelaterie e bar. Rimborsi del 100% anche per taxi ed Ncc, che potranno accedere quindi alle stesse somme ricevute durante la prima ondata.

Sempre secondo l’Adnkronos, chi non aveva richiesto i benefit previsti dal dl Rilancio può accedere ugualmente ai ristori previsti dal decreto facendo domanda online all'Agenzia delle Entrate.

La cassa integrazione, inoltre, anticipa Repubblica, sarà prorogata di altre sei settimane, fino al 31 gennaio del 2021. Il decreto introduce anche una moratoria dei  pignoramenti immobiliari per tutto il 2020.

Altri 30 milioni di euro saranno destinati a pediatri e medici di base per poter effettuare i tamponi antigenici rapidi.

Gli indennizzi, riferisce l’Ansa, che cita il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, dovrebbero essere a fondo perduto ed essere erogati “in tempi record entro il 15 novembre”.

Era stato lo stesso premier, Giuseppe Conte, in precedenza, ad annunciare che a latere del Dpcm firmato nella notte tra sabato e domenica, erano state previste anche una serie di misure per dare risposte alle categorie messe in ginocchio dalle nuove chiusure.

Ed è di oggi la notizia dell'arrivo della prima parte delle risorse del Fondo europeo Sure per l'occupazione. Lo ha annunciato lo stesso Gualtieri su Twitter. "L’Italia - ha scritto il ministro - riceve dalla Commissione Europea 10 miliardi del programma Sure, prima parte dei 27,4 di prestiti previsti, il maggiore tra importi assegnati agli Stati Membri". "Risorse importanti - si legge nel tweet - per tutelare lavoro e occupazione minacciati dal Covid19". "L'Europa solidale e unita - ha commentato - è più forte che mai".

 

Correlati:

Proteste da nord a sud per il nuovo Dpcm, esplode la rabbia delle categorie più colpite
 “Rivoluzione”? Nuovo Dpcm, le rivolte dei cittadini contagiano tutta l’Italia
Conte spiega il Dpcm e chiede di non soffiare sul fuoco
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook