03:46 04 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
101
Seguici su

Negli ospedali San Paolo e San Carlo di Milano sono presenti 70 casi di positivi al nuovo coronavirus, i sindacati denunciano criticità ma il direttore dell'Asst è già sul piede di guerra.

Negli ospedali San Paolo e San Carlo di Milano ci sarebbero circa 70 contagiati tra il personale amministrativo.

Il diretto dell’Asst Matteo Stocco afferma che si tratta di 70 contagiati su 4200 dipendenti presenti in 40 strutture territoriali e che i contagiati sono stati rilevati grazie al piano di tamponamento che viene ripetutamente effettuato a tutto il personale da marzo 2020.

Tuttavia i sindacati rilevano che ci sono delle criticità nella gestione in particolare dei pazienti potenzialmente positivi al virus Sars-CoV-2.

Secondo quanto riporta La Repubblica, il focolaio sarebbe partito dal centro psicosociale chiuso da giovedì per le dovute bonifiche. Tuttavia altri amministrativi si sono contagiati all’interno dei gabbiotti allestiti per la prenotazione dei tamponi presso i drive in test Covid-19.

“La mancanza di percorsi all’interno dei presidi, a partire dal pronto soccorso fino ad arrivare alle degenze, rischia di non garantire la separazione tra chi è un malato positivo e chi non lo è”, così Isa Guarnieri del sindacato Fp-Cgil, come riportato da La Repubblica.

Ma il direttore dell’Asst non ci sta e ha annunciato che “ricorrerà alle vie legali contro le parole del sindacato” e questo a “tutela del buon nome delle nostre strutture ospedaliere”.

Correlati:

Calcio, focolaio COVID-19 nel Genoa
Coronavirus, nuovo focolaio nel pavese: 56 suore contagiate
Viaggi, piscina e discoteca, così un giovane ha provocato un grande focolaio: 126 contagi e un morto
Tags:
Coronavirus
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook