22:06 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
226
Seguici su

Senza la tutela della salute non si tutela l'economia. Questo il messaggio che il premier Conte ha inviato in un video di saluto all'assemblea nazionale 2020 della CNA.

"Ci aspettano settimane complesse" e sarà necessario tutelare la salute dei cittadini per tutelare l'economia. Lo ha detto il premier Conte in un video messaggio con cui è intervenuto all'assemblea nazionale 2020 della Confederazione nazionale dell'artigianato, tenuta in streaming a causa dell'emergenza sanitaria da COVID-19. 

Nel suo messaggio il premier ha lanciato un appello a non abbassare la guardia e ad unire le forze per uscire da questo momento difficile della storia repubblicana. 

Settimane complesse

"I mesi passati hanno costituito una prova difficile, per la comunità e per l’economia", ma il Paese è tornato in emergenza e "a causa del ritmo del contagio anche questi giorni e le prossime settimane si preannunciano complesse, non potremo abbassare la guardia, perché se non proteggiamo la salute dei cittadini non proteggiamo l’economia”, ha detto il premier Conte. 

Il governo che "non tutte le misure adottate hanno agito con la tempestività necessaria - prosegue il presidente del Consiglio  - e che le amministrazioni pubbliche nel loro complesso possono senz’altro migliorare le loro performance, in particolare nella capacità di aiutare rapidamente e concretamente le imprese creando un contesto favorevole agli investimenti".

Una boccata d'aria potrà arrivare con i fondi europei del Next Generetion Plan, che serviranno a riavviare l'attività produttiva.

"Il cantiere della nuova Italia è aperto. Uniamo le forze nel segno della fiducia per cambiare l’Italia e per renderla più moderna e più semplice. Le mie porte sono sempre aperte per voi”, ha specificato Conte.

Infine l'appello "uniamo le forze nel segno della reciproca fiducia per cambiare l’Italia, per non lasciare indietro nessuno - ha sottolineato Conte - le porte del governo rimarranno sempre aperte. Stiamo definendo modalità quanto più efficaci e rapide per offrire ristoro agli operatori economici in difficoltà“.

Il coronavirus in Italia 

Nella giornata di venerdì 23 ottobre sono stati registrati 19.143 nuovi contagi, 91 decessi e 2.352 guarigioni da coronavirus. Il numero complessivo dei casi di Covid-19 in Italia dall'inizio dell'epidemia ha raggiunto i 484.869, mentre il bilancio complessivo delle vittime arriva a quota 37.059.

Tags:
Coronavirus, Giuseppe Conte, Italia
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook