01:23 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
425
Seguici su

Mattarella ha auspicato una strategia fatta di scelte politiche condivise che sia suffragata da uno sforzo senza precedenti in termini di investimenti.

Il presidente della Repubblica italiana Sergio Mattarella, in occasione dell'Assemblea Nazionale della Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa ha inviato al Presidente della Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Daniele Vaccarino un messaggio.

Il capo dello Stato ha sottolineato come il Paese si trovi ad affrontare una "crisi molto dura che colpisce comparti e lavoratori, taluni in modo più grave come avviene per le piccole imprese".

Mattarella, per questo periodo di difficoltà, ha invocato "il necessario sostegno da parte delle Autorità Pubbliche" e "politiche condivise" per mettere a punto una "strategia" che sia rivolta a colmare divari e ridurre diseguaglianze sempre più inaccettabili e onerose".

Per venire fuori da questa situazione si rende necessario "uno sforzo straordinario in termini di investimenti e formazione deve guidare le trasformazioni necessarie, aiutando le imprese a riprogettare filiere e modalità produttive e le persone ad acquisire competenze, capitale sociale indispensabile per costruire il futuro", ha proseguito Mattarella.

In conclusione il capo dello Stato ha quindi rilevato il prezioso impegno dell'Unione europea, la quale è stata capace di mettere a disposizione "strumenti che permettono di mobilitare risorse ingenti".

"Abbiamo fiducia nella nostra capacità di affrontare questo momento cruciale con scelte e comportamenti che consentano di puntare alla ripresa della crescita, contenendo i contagi ed evitando costi ancor più elevati per la società intera e ciascuno di noi", ha concluso Mattarella.

Il rapporto della Cgia 

In un rapporto odierno dal titolo 'L'artigianato non regge l'urto del Covid' la Cgia di Mestre ha messo in evidenza come una nuova chiusura generalizzata in Italia "darebbe il colpo di grazia" all'artigianato.

L'Ufficio degli studi ha fatto notare che dall'inizio dell'anno sono 4.446 le imprese artigiane in meno in Italia, per un numero complessivo che è calato a quota 1.291.156.

 

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook