03:43 29 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
414
Seguici su

In una diretta su Facebook il Presidente della regione Campania ha dichiarato la necessità per la regione di chiudere per 30-40 giorni, al fine di evitare un aumento di contagi e morti visto il numero di nuovi casi di oggi che ha raggiunto i 2.280.

"Non voglio vedere la fila dei camion con le bare" ha dichiarato il governatore della Campania Vincenzo De Luca durante la sua diretta Facebook sulla situazione dei casi di Coronavirus nella regione. 

De Luca non usa mezzi termini: è il momento di richiudere tutto, per almeno un mese:

"Dobbiamo chiudere per un mese, 40 giorni e poi si vedrà ma senza soluzioni drastiche non possiamo reggere. L'unico obiettivo deve essere salvare la vita delle famiglie, tutto il resto ora non conta nulla. Procederemo nella direzione della chiusura di tutto, per i dati dei contagi che abbiamo non basta l'ordinanza che entra in vigore oggi. Dobbiamo chiudere tutto e dobbiamo decidere oggi, non domani. Siamo ad un passo dalla tragedia" ha spiegato De Luca nel suo discorso.

La situazione in Campania si è infatti aggravata nell'ultimo periodo, con un balzo a 2.280 nuovi casi nella giornata di oggi sui 15.800 tamponi effettuati, come ha comunicato lo stesso governatore.

Rischio intasamento terapie intensive

"La programmazione ci consente ancora di reggere, ma con questi numeri non c'è nessun sistema ospedaliero al mondo in grado di reggere l'onda d'urto. Oggi reggiamo grazie al sacrificio di migliaia di medici e personale sanitario ma nel giro di pochi giorni rischiamo di avere le terapie intensive intasate" ha ribadito De Luca.

Nella giornata di oggi il Presidente della Regione Campania ha richiesto al governo l'attuazione di un lockdown totale, in quanto dichiara inefficace ogni tipo di provvedimento parziale visto l'aumento dei contagi.

Il governatore ha inoltre richiesto lo stop alla mobilità tra regioni ed intercomunale, come nel precedente lockdown.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook