03:15 03 Dicembre 2020
Italia
URL abbreviato
0 0 0
Seguici su

Il Presidente di SACE Group Rodolfo Errore è sicuro: la ripresa dell'Italia dopo la pandemia passerà dall'export. Le stime intanto parlano di un calo superiore al 10% per l'anno in corso.

Il Presidente di SACE Group Rodolfo Errore, ospite al webinar WarRoom di Enrico Cisnetto, ha affermato che sarà l'export a fungere da traino per la ripresa dell'Italia nel periodo conseguente alla pandemia. Nonostante un calo dell'11,3% stimato per il 2020, nei due anni successivi si pronostica un raggiungimento del valore di 500 miliardi di euro di esportazioni.

"L'export sarà una ciambella di salvataggio dell'economia, perché ha sempre fatto meglio del PIL italiano e, pur restando con i piedi per terra, stimiamo una ripresa a V" ha affermato Errore.

​"In questi anni abbiamo accompagnato 23mila imprese in 198 paesi, avendo in pancia 134 miliardi di operazioni, per cui abbiamo una visione ampia delle dinamiche dei mercati. Questo grazie a settori specifici e ad alcuni mercati. Alcuni internazionali, tra cui alcuni emergenti, oltre a quelli europei come Germania, Repubblica Ceca, Svizzera e Russia che stanno aspettando l'approvvigionamento dei beni italiani. Inoltre a differenza di altri Paesi verso gli italiani non ci sono mai pregiudizi di nessun genere" ha concluso il Presidente Errore.

Nei giorni scorsi grazie al sostegno di Garanzia Italia SACE, l'azienda Sparco, player mondiale nella produzione e commercializzazione di equipaggiamento per il settore racing, ha ottenuto un contratto di finanziamento da Cassa Depositi e Prestiti da 8 milioni di euro con durata di 72 mesi.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook