03:52 29 Novembre 2020
Italia
URL abbreviato
429
Seguici su

Il commissario Arcuri ha dichiarato in un'intervista a Il Corriere della Sera che a breve sarà possibile per le Regioni e quindi per il Paese arrivare ad effettuare 200mila tamponi al giorno. Quest'ultimo ha poi insistito sul fatto che è necessario coinvolgere anche i medici di base.

"Daremo alle regioni molto presto la possibilità di arrivare a 200 mila tamponi al giorno", ribadisce il commissario Arcuri durante l'intervista a Il Corriere della Sera, dove ha parlato della necessità di coinvolgere tutto l'asset sanitario che comprende i medici di base, necessari per aumentare la capacità di testing and trancing dei contagi.

"I medici di base devono poter fare i test nelle case e curare lì il più possibile i malati, visto che ormai i protocolli sono standardizzati. Non serve più portare le persone in ospedale solo perché hanno 38 di febbre" ha affermato Arcuri.

Buona iniziativa i drive-in, ma non in tutte le Regioni funzionano

"Il drive in è un'iniziativa delle regioni: in alcune funziona, in altre no. Ecco perché bisogna attivare i medici di base e comunque abbiamo fatto 13milioni di tamponi su 8,2 milioni di persone. Facciamo ormai stabilmente oltre 100 mila tamponi molecolari al giorno e ci stiamo attrezzando per chiudere il gap fra domanda e offerta. Stiamo chiudendo l'offerta pubblica per i test rapidi anti-genici e ne compreremo 10milioni, non più cinque. Li distribuiremo alle Asl, ma anche nelle scuole, nei porti, negli aeroporti, e ai medici di base" ha spiegato Arcuri.

Il commissario ha fatto notare inoltre la differenza tra l'ondata di contagi di ora rispetto a quella di marzo. Mentre il primo periodo il virus aveva colpito principalmente una parte del Paese, ora è di fatto più diffuso.

"Non penso che tutta l'Italia sia uguale nella capacità di rispettare le regole, nelle infrastrutture o nell'efficienza delle reti sanitarie. Servono e serviranno sempre di più risposte differenziate e un coordinamento puntuale fra Stato e amministrazioni locali" ha commentato la seconda ondata Arcuri.

Secondo gli ultimi dati del Ministero della Salute, nella giornata di ieri su 144.737 tamponi effettuati sono risultati 10.874 nuovi contagi da Covid, con 89 vittime e 2.046 guarigioni. Il totale degli attualmente positivi al Covid ha raggiunto quota 142.739.

RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook