08:54 29 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
51026
Seguici su

Alle 21:30 è iniziata una conferenza stampa del Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte sul nuovo dpcm.

In precedenza è terminata la riunione del primo ministro con i capi delegazione di maggioranza, il ministro Francesco Boccia, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Riccardo Fraccaro. Dopo le proposte del governo dovrebbero essere valutate dalle Regioni e Cts.

I temi più discussi sono stati la possibile chiusura delle palestre e la scuola.

"Il dpcm che vado ad illustrare è condiviso da tutte le istituzioni, tra cui le regioni e il parlamento. Il contenuto del dpcm è finalizzato a fermare il dilagare del contagio", ha detto Conte durante la conferenza stampa presentando le nuove misure.

Le nuove misure:

  • I sindaci potranno disporre la chiusura al pubblico dopo le 21:00 di vie e piazze dove si creano assembramenti (accesso consentito a chi vi si deve recare per ragioni di abitazione o lavoro);
  • Nei ristoranti massimo 6 persone al tavolo (fuori dovrà essere affisso un cartello con il massimo dei clienti consentiti);
  • Gli esercizi commerciali di ristorazione potranno essere aperti dalle 5 alle 24 se servono al tavolo, altrimenti fino alle 18. Nessun limite alle consegne a domicilio, asporto possibile fino alle 24. Sale giochi chiuse invece alle 21. Nessuna restrizione per la ristorazione in ospedali, aeroporti, autostrade;
  • Le attività didattiche continueranno in presenza (ma sia per scuole sia per università sono consentite modalità flessibili);
  • Vietate sagre e fiere locali ma permesse grandi fiere nazionali e internazionali;
  • Le riunioni della PA verranno realizzate da remoto a meno di ragioni specifiche, convegni e congressi in presenza consentiti solo se si può rispettare distanziamento individuale;
  • Palestre: per ora aperte, ma tra una settimana verrà effettuata una nuova valutazione sulla base della verifica del rispetto dei protocolli. Relativamente allo sport in generale, consentito quello professionistico e quello svolto in solitudine. Vietate le manifestazioni dilettantistiche e lo sport amatoriale di contatto;
  • Implemento dello smart working

Il premier ha inoltre specificato che le misure sono state decretate per scongiurare un nuovo lockdown generalizzato, che il paese non potrebbe permettersi per le conseguenti ricadute sul tessuto economico, da cui comunque arrivano segnali incoraggianti.

Conte ha sottolineato che l'attuale strategia non può essere come quella adottata in primavera, quando vi era insufficienza di posti in terapia intensiva (raddoppiati), mascherine, test e possibilità di controlli. Nel frattempo sono stati distribuiti più di un miliardo di dispositivi sanitari di vario genere, il personale sanitario è stato aumentato di 34 mila unità e vengono realizzate ogni giorno 20 milioni di mascherine, con la possibilità di offrirne ogni giorno una gratis a ciascuno studente. 

Il Presidente del consiglio ha ribadito che le misure prese sono volte a tutelare sia la salute sia l'economia ma che le più essenziali sono sempre quelle che può prendere singolarmente ogni cittadino: uso della mascherina, distanziamento e costante igiene delle mani. 

Tags:
Giuseppe Conte
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook