05:41 20 Ottobre 2020
Italia
URL abbreviato
232
Seguici su

Il Comune di Roma uccide mamma cinghiale e 6 suoi cuccioli come soluzione al problema dei cinghiali nel quartiere Gregorio VII. Tutto è avvenuto in presenza di bambini.

A Roma, nel quartiere Gregorio VII, una mamma cinghiale con 6 cuccioli si è intrufolata nel parco giochi pubblico alla ricerca di cibo.

Nel quartiere qualcuno ha pensato bene che la soluzione migliore potesse essere quella di chiudere gli accessi al parco giochi pubblico recintato e contattare le autorità per decidere il da farsi.

Allertate le autorità, oltre al Comune è intervenuta anche la Regione, dopo ore di scaricabarile il comune di Roma ha deciso di sopprimere mamma e cuccioli con una iniezione di veleno. E tutto è avvenuto sotto gli occhi anche dei bambini del quartiere affacciati dai balconi che danno sul parco giochi o che erano scesi in strada con i genitori per opporsi alla soluzione finale imposta dagli uomini della burocrazia.

A nulla sono valse le proteste anche pesanti dei cittadini e le rimostranze delle associazioni ambientaliste. L’intervento delle forze dell’ordine ha allontanato tutti e il Comune di Roma ha proceduto con l’avvelenamento di mamma cinghiale e dei sei cuccioli.

La protesta dell’OIPA

Oggi si è aggiunta al coro di proteste contro il Comune di Virginia Raggi anche l’Organizzazione internazionale protezione animali (Oipa), la quale “chiede a Roma Capitale e Regione Lazio perché è stato deciso di uccidere sbrigativamente una mamma cinghiale e i suoi sei cuccioli che avevano trovato riparo in un’area giochi dell’Aurelio”.

Le associazioni intervenute, infatti, avevano proposto soluzioni alternative e praticabili scrive l’OIPA, che non si spiega un atto del genere nei confronti di animali che non avevano minacciato nessuno.

“Attendiamo una risposta, anzitutto dal presidente della Commissione capitolina Ambiente, Daniele Diaco, che ha assistito all’anestesia e all’iniezione letale, al sindaco di Roma, Virginia Raggi, e al presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti”, scrive l’Oipa di Roma, attraverso le parole della delegata Rita Corboli.

L’associazione spiega anche come mai avvengano di queste cose a Roma.

“Questo scempio è la conseguenza del protocollo d’intesa Roma Capitale - Regione Lazio - Città Metropolitana approvato dalla Giunta capitolina il 27 settembre 2019”. Un protocollo che secondo l’OIPA “va contro il sentire della stragrande maggioranza dei cittadini che volevano la famiglia salva in una riserva protetta in cui gli animali avrebbero potuto essere trasferiti una volta anestetizzati.”

Non foraggiate i cinghiali

L’OIPA invita anche la cittadinanza a non dar da mangiare ai cinghiali, che in questo modo si spingono sempre più in città “educati” a mangiare ciò che gli offre la gente.

Inoltre l’associazione animalista denuncia la mancata raccolta dei rifiuti, che si trasformano in banchetti per cinghiali e per molti altri animali selvatici e randagi.

Correlati:

Un ghepardo a caccia di un cinghiale o viceversa? Qualcosa è andato storto
Roma, trappole per cinghiali. Cittadini: lasciateli stare ‘sono domestici’ - Foto
L'auto si schianta contro i cinghiali: due calciatori muoiono
Tags:
Animali, animalista
RegolamentoDiscussione
Commenta via SputnikCommenta via Facebook